Burlesque

Burlesque
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • Tendenza LGBT G
  • Media voti utenti
    • (7 voti)
  • Critica
Varie

Cast

Burlesque

È il musical più rutilante e paillettato dell’anno, forte di tre candidature ai Golden Globes. Rappresenta anche il ritorno sulla scena in grande stile di Lady Eternità, l’inossidabile Cher, affiancata da un’ambiziosa Christina Aguilera nei piumati panni di un ex cameriera che vuole sfondare come singing dancer al Burlesque Lounge. La confezione è deluxe, i numeri cantati funzionano (sono eccellenti i costumi di Michael Kaplan) e c’è spazio anche per l’ironia e personaggi secondari di spessore: ottimi i comprimari gay interpretati da Stanley Tucci e Alan Cumming. Certamente bisogna amare il genere che è piuttosto codificato, ma ‘Burlesque’ senza essere particolarmente originale resta piacevole e spassoso. (R. Schinardi, Gay.it)

Visualizza contenuti correlati

Questo film al box office

Settimana Posizione Incassi week end Media per sala
dal 18/02/2011 al 20/02/2011 13 € 105.452 € 1.121
dal 11/02/2011 al 13/02/2011 9 € 316.143 € 2.121

Condividi

7 commenti

  1. thediamondwink

    La solita minestra riscaldata: la ragazza che scappa dalla provincia; l’uomo d’affari senza scrupoli; l’amore impossibile; la bancarotta imminente … ma a Hollywood le leggono le sceneggiature prima di buttare i soldi?
    La Aguilera ha una voce strepitosa e il film merita solo per questo. Il resto sono banalità già viste in “Le ragazze del Coyote Ugly”, qui forse c’è una tonalità in più di “gayezza” ma la storia è fondamentalmente uguale!!! che noia!

  2. zonavenerdi

    Ho deciso di guardare questo film nonostante non mi aspettassi un capolavoro. Invece devo dire che è tutto aldisopra del livello che pensavo. Bella la trama, ottima la recitazione di tutti i personaggi. Poi lasciatemi fare una ola particolare a Cam Gigandet perchè stato veramente straordinario in tutto il film (ma specialmente nella scena del pigiama rosso)…

  3. Divertente, direi proprio divertente. Niente di particolarmente originale intendiamoci ma ben recitato e splendidamente fotografato. Cher ha una parte abbastanza marginale ma la sua presenza riempe sempre i film con voce splendida e simpatia . E’ veramente mummificata in una eterna gioventù ma almeno la mobilità facciale….è assicurata ! La Aguilera è impegnatissima con voce e recitazione : non ha il carisma di Cher ma è senz’altro soddisfacente. Voto 7.

  4. istintosegreto

    Ero curioso di vedere la Aguilera nelle vesti di attrice, quindi mi sono facilmente lasciato convincere a recarmi allo spettacolo pomeridiano. Il musical non annoia, e le esibizioni artistiche sono bene architettate. Tutta la vicenda è pensata appositamente per la giovane cantante che, devo ammetterlo, non se la cava malaccio nella recitazione. Ruolo non difficile sia chiaro: la solita orfanella di provincia che sogna un’occasione per sfuggire alla miseria. Accanto a lei il solito stuolo di rivali che poi diventano amiche, col condimento del bonazzo che si lascia cuocere a puntino. Cher è in forma smagliante (inutile tentare di attribuire il merito alla chirurgia estetica; il più abile dei chirurghi non riesce a compiere miracoli). A lei è riservata la parte della tardona apparentemente glaciale, ma buona d’animo, che scopre il talento della piccola fiammiferaia dall’ugola d’oro. Le vengono anche concesse -per rispetto credo- due canzoncine che non entreranno nella storia.

  5. De La Croix

    Olè, sono il primo! 🙂
    Ok, quello che sto per dire può sembrare una critica ma non lo è perchè sono appena uscito dal cinema e ho adorato questo film. Tutto!
    La storia ricalca quella de Il Diavolo veste Prada, con la Aguilera al posto della Hathaway. Addirittura Stanley Tucci ha lo stesso identico ruolo, solo che in questo film è in splendida forma! Ci sono scene inspirare ad altri film quindi in generale non è nulla di nuovo, ma non credo nemmeno che questo fosse nella mente del regista.
    Le coreografie in molti punti sembrano video delle Pussycat Dolls e la parte cantata di Cher sembra un po’ appiccicata con il nastro adesivo. Ma nonostante la durata di quasi due ore è assolutamente godibile come film e ha delle splendide musiche (oltre a quelle scritte per il film), una bellissima fotografia e un trucco da paura e poi c’è la voce di Christina che si conferma da brivido. Assolutamente spettacolare il numero di chiusura!
    Ad ogni modo bello davvero!

Commenta


Varie

SINOSSI E CRITICA:
“…Ali Rose ha pochi soldi e una grande ambizione: lasciare la provincia americana per vivere il sogno americano. Approdata a Los Angeles trova impiego e accoglienza nel teatro di varietà gestito dalla ruvida ma generosa Tess, cantante e creatrice dei numeri di danza che ogni sera infiammano il palcoscenico del Burlesque Lounge. Arruolata come cameriera, Ali sogna di calcare il palco, di indossare piume e paillettes e magari innamorare Jack, un barista dal cuore d’oro e il volto amabile che scrive canzoni mai pronte. Il licenziamento di Nikki, la prima ballerina sempre biliosa e sempre ubriaca, e la gravidanza inaspettata di un’altra dancer le permetteranno di conquistarsi la scena e di rivelare la sua sorprendente voce. Il trionfo è annunciato e il successo immediato. Il talento di Ali basterà da solo a riscattare il locale di Tess da debiti, ex mariti e imprenditori avidi e a coronare sogni e sentimenti.
Bella, bionda e perfettamente acconciata fin dalla prima inquadratura, che la sorprende cameriera di origini umili in un polveroso pub della provincia, la Ali di Christina Aguilera in poco meno di un’ora raggiungerà l’obiettivo della “chorus line”. A colpi di voce, perline, ammiccamenti e sfumature erotiche Burlesque suggella da copione e da genere il successo sentimentale e artistico della protagonista, ostacolata dall’indigenza ma favorita dalla determinazione, dalla volontà e dall’immancabile principe di turno. Ambientato nella città degli angeli e all’ombra delle colline hollywoodiane, il musical di Steven Antin è una favola lineare che viaggia sulle piste battute dal genere e in cui trionfano immancabilmente i buoni sentimenti.” (Marzia Gandolfi , MyMovies.it)

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.