Be cool

Be cool
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • Tendenza LGBT G
  • Media voti utenti
    • (3 voti)
  • Critica
Varie

Cast

Be cool

Chili Palmer è tornato. Ha abbandonato il mondo del cinema e ora ha deciso di dedicarsi alla produzione musicale, prendendo sotto la sua protezione la cantante Linda Moon. Ma nello stesso tempo deve fare i conti con la mafia russa e i gangstar rappers… Un film d’azione, senza nessuna novità o interesse che non risieda nei protagonisti, compreso una parte secondaria con The Rock che interpreta un mazziere gay, dal fisico supermacho ma capace di sculettamenti e mossettine. Complessivamente un film poco riuscito, che vorrebbe essere una critica del mondo corrotto e mafioso dell’industria musicale (peggio di Hollywood), ma risulta solo una satira superficiale che mette in fila una serie di personaggi stereotipati e poco credibili, tra i quali anche la guardia del corpo gay, interessata più a guardarsi allo specchio (davanti e dietro) che al suo compito. L’attore che lo interpreta, The Rock, è comunque una delle poche cose del film che possono catturare l’attenzione dello spettatore, meglio anche del noiosetto ballo tra la Thurman e Travolta che ormai non ha più nulla della magia che aveva in Pulp Fiction.

Visualizza contenuti correlati

Condividi

2 commenti

  1. Jim Puff

    FIlm patinato e improbabile dove i tasselli del puzzle finiscono al proprio posto senza sforzo alcuno.
    Davvero fortunato Chili Palmer che ha la meglio sulla mafia russa, su concorrenti incapaci, su una band di colore ultra feroce, sulle forze dell’ordine, e si porta a letto la bona di turno e lancia la cantante Linda Moon!
    Da segnalare “The rock” nel ruolo di bodyguard gay sculettante alla ricerca disperata di un provino cinematografico.
    Molto + divertente è il video musicale di raro cattivo gusto “You ain’t woman enough to take my man” dove “the Rock” nella parte di Elliott duetta con 2 cowgirl cantando loro di non toccare il suo uomo!

Commenta


Varie

Annoiato dal dorato mondo cinema, Chili Palmer, il gangster trasformatosi in produttore in “Get Shorty”, si interessa all’ambiente della musica dopo aver scoperto l’incredibile talento di una giovane cantante. Ad aiutarlo a far sfondare la sua protetta ci penserà la vedova di un importante produttore musicale, Edie Athens. Ma il mondo della musica è pieno di criminali ed approfittatori e Chili dovrà destreggiarsi tra una banda legata alla mafia russa, un gruppo rap dal grilletto facile ed un produttore musicale poco di buono.

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.