Alki Alki

Alki Alki
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • Tendenza LGBT QQQ
  • Media voti utenti
    • (0 voti)
  • Critica
Guarda il trailer

Cast

Alki Alki

Veramente sorprendente questo piccolo capolavoro di commedia amara che affronta la tematica della dipendenza da alcool come non l’avete mai vista. Anche perchè questa dipendenza viene personificata nella figura di un personaggio del quale il protagonista alcolizzato non riuscirà mai a liberarsi. Motivo? Un amore troppo grande li lega (e li distrugge). Comprendiamo quest’assunto da una delle prime scene del film dove vediamo la moglie Anika (Christina Große) che dà il buon riposo al marito Tobias (Heiko Pinkowski) che giace a letto insieme al suo amico DeBottle (traduzione libera del tedesco Flasche che vuol dire bottiglia, interpretato da Peter Trabner) usando il singolare, sebbene DeBottle abbia una misura che è difficile da non notare. Tobias è un uomo di famiglia, marito e padre di tre figli, che non riesce a staccarsi dalla bottiglia, in questo caso l’affezionato amico DeBottle, che per il nostro eroe è l’unico vero grande amore. Infatti è impossibile separarsi da DeBottle, che lo segue ovunque, al lavoro, a casa, con gli amici. Dorme con lui e con la moglie Anika, come fosse poligamo, a volte prende addirittura il posto di Tobias e parla direttamente con la moglie come fosse la sua. Tobias è infatuato di DeBottle, d’altronde sembra esser l’unico capace di liberarlo da tutte le angustie e i problemi. Lo vedremo anche dialogare con altre dipendenze, come sesso, droga, gioco d’azzardo, ecc. come fossero una fratellanza. DeBottle è un personaggio estremo, comico, divertente ma anche terrificante. Il suo è quasi sempre un umorismo nero, indissolubile dalla sua straniante missione, capace di mietere vittime ovunque, vittime incapaci di liberarsene, così come è difficile fuggire da un grande amore che ti possiede. Col passare del tempo percepiamo sempre più la distruzione a cui il nostro protagonista sta andando incontro, distruzione del corpo e della vita, di pari passo con la dipendenza che cresce sempre più… Verso un finale che non possiamo raccontarvi ma che potete facilmente immaginare: difficile sconfiiggere l’amore di una vita.

Condividi

Commenta


trailer: Alki Alki

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.