Queers

Queers
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • Tendenza LGBT QQQ
  • Media voti utenti
    • (0 voti)
  • Critica
Guarda il trailer

Cast

Queers

Otto storie intime, interpretate ognuna da un singolo attore, tutti bravissimi, dirette da Mark Gatiss, rinomato autore ed attore britannico, e scritte da otto diversi sceneggiatori per il palinsesto BBC che celebra i 50 anni dal Sexual Offences Act, la legge che nel 1967 depenalizzava gli atti omosessuali consumati in privato fra due uomini entrambi di età superiore ai 21 anni (al tempo, il promotore della legge, Lord Arran, invitava i gay a mostrarsi riconoscenti per la legge evitando ogni forma di ostentazione pubblica riprovevole, agendo con dignità ed in silenzio). Sono otto storie di uomini e donne che in epoche diverse, prima e dopo il 1967, hanno vissuto importanti esperienze riguardo l’omosessualità.

Ben Whishaw (Spectre e The Danish Girl), nell’episodio intitolato “The Man on the Platform“, forse il più dolce di tutti, scritto da Mark Gatiss, racconta due memorabili incontri alla stazione ferroviaria. Il primo quando era un ragazzo e il secondo quando torna come soldato dalla Seconda Guerra Mondiale. In quel momento, un tenero bacio sulla mano, acquistò per lui un enorme significato. Negli anni in cui si era costretti a vivere nella clandestinità, bastava un piccolo gesto per farci sognare.

Fionn Whitehead (Dunkirk) in “A Grand Day Out“, scritto da Michael Dennis, è Andrew, un adolescente gay che arriva a londra nei giorni in cui si sta votando sull’abbassamento dell’età del consenso nei rapporti omosessuali. Andrew è un ragazzo ingenuo e all’oscuro di tante cose. Ha 17 anni ed avrà un inatteso e sorprendente incontro sessuale con un trentenne, proprio il giorno in cui il Parlamento ha deciso che sia una cosa illegale. Il giorno dopo torna a Nottingham molto più fiducioso della sua sessualità ma spera che i suoi genitori non abbiano guardata la notizia della marcia a cui ha partecipato… Forse l’episodio più osè, almeno nel contenuto, capace di restituirci appieno il dramma interiore di un adolescente.

Russell Tovey (Looking, Quantico, The Pass) in “More Anger“, scritto da Brian Fillis, ci porta nel 1987, anno in cui l’Aids era al vertice dello sterminio. Phil è un attore che ha interpretato diversi personaggi gay e dice di essere diventato “abbastanza bravo a morire”. Ci ricorda diversi suoi incontri ma soprattutto la sua storia con il fantastico ballerino Simon e come tutto abbia iniziato a vacillare quando Simon gli disse di avere L’Aids. Uno degli episodi più duro e toccante, che ci ricorda la rabbia che provavamo quando vedevamo morire amanti e amici senza che nessuno potesse ( o volesse) fare nulla.

Rebecca Front in “Missing Alice“, benissimo scritto da Jon Bradfield, ci racconta di Alice e suo marito che condividono un grosso segreto. Siamo nel 1957, l’anno del rapporto Wolfenden (che denunciava l’omosessualità di personaggi noti), e questo segreto è difficile da mantenere. Toccante il momento in cui Alice ci racconta quando suo marito le rivelò di essere omosessuale.

Ian Gelder (Kevan Lannister di “Il Trono di Spade”) in “I Miss the War“, scritto da Matthew Baldwin, ci regala l’episodio più divertente. Siamo nell’anno che vede la promulgazione del Sexual Offences Act e Jackie è un sarto gentiluomo che non si lasciava scappare nessuno. Per soldi o per piacere ha vissuto tante belle esperienze, ma è stato l’incontro di una notte con un soldato americano quello che gli è rimasto per sempre nel cuore.

Kadiff Kirwan (Chewing Gum) in “Safest Spot in Town“, scritto da Keith Jarrett, è Fredrick, un immigrato originario delle Indie Occidentali da tre anni nel Regno Unito per studiare Legge che ci racconta le sue esperienze sessuali a Londra nel momento del Blitz. Invitato a ballare in un rinomato club che solo un anno prima l’avrebbe rifiutato, sceglie invece di rifugiarsi in quello che si sarebbe rivelato il posto più sicuro in città.

Gemma Whelan (la Yara Greyjoy di “Il Trono di Spade”) in “The Perfect Gentleman“, scritto da Jackie Clune, interpreta Bobby, un uomo spavaldo che tutte le ragazze vorrebbero avere, sicuramente ricambiate. Ma Bobby ha un segreto che difficilmente potrebbe sopravvivere alla prova dei fatti…

Alan Cumming, grandissimo attore e beniamino assoluto dei gay, in “Something Borrowed“, l’ultimo episodio della mini-serie, scritto da Gareth McLean, è un uomo che sta per sposare l’amore della sua vita, Adam, il principe dei suoi sogni, sebbene un tempo fosse stato contro il matrimonio e contro gli uomini. Nel discorso che sta preparando per il matrimonio mette in evidenza tutto quello che ha conquistato e forse anche quello che ha perduto.

Trasmesse in U.K. dal 31 luglio 2017. Tutte e otto le parti di “Queers” saranno mandate in onda su Bbc America l’11 ottobre 2017, in concomitanza con l’International Coming Out Day. Le attendiamo al più presto in Italia.

synopsis

Eight short monologues were written for this series in response to the 50th anniversary of the passing of the Sexual Offences Act 1967, which decriminalized homosexual acts in private between two men aged 21 or over.
“A Grand Day out”
1994: As the government votes on reducing the gay age of consent to sixteen, in line with that for heterosexuals, seventeen-year-old Andrew comes to London to be present for this historic moment, but he’s dismayed when it is only reduced to eighteen. Missing his train home, he spends the night with an older man, Marcus. He reflects on the disappointments, excitement, and ironies of his trip, underscored by anxiety that news coverage of the event might have been seen by his parents.
“More Anger”
As the fear of AIDS is gripping late 1980s Britain promiscuous young gay actor Phil is tired of playing type-cast victims who die of the disease. Then he lands a role in a soap of a gay man who is neither camp nor dying of the disease – just boring. There is some compensation in his private life when he pairs up with the handsome Simon – until Simon drops his own bomb-shell.
“The Man on the Platform”
Returning from the Great War Perce explains how, as a hospital orderly, he witnessed the terrible injuries of his colleagues, and met officer Terence, with whom he shared a loving, idyllic afternoon. Back in England the two men meet again, on a station platform – the same location where Perce once saw Oscar Wilde being taken to gaol, but theirs will be a brief encounter.
“Something Borrowed”
Steve nervously prepares his speech for his wedding to American partner Adam, laced with some bitterness towards past discrimination he suffered. He is full of praise for his mother, who encouraged the union, and, despite some cynicism about the institution of marriage, ends by looking forward to what lies ahead.
“The Perfect Gentleman”
Bobby, an elegantly-dressed gentleman of the late 1920s, is not really a man but a Lesbian called Ellen, who discovered her sexuality as a girl but met rejection. Dressing as a man changed everything when she gained a reputation for comforting lonely wives but unfortunately she comes unstuck when a young girl falls for her, wanting sex, and her secret is exposed.
“Missing Alice”
A single mother at sixteen Alice meets Michael at church and they marry but she soon realizes he is more interested in men, a fact his parents knew when encouraging the wedding to mask his sexuality. Alice feels better when they have a child and she is tolerant of his male partners. Now, in 1957, the Wolfenden report seems to offer Michael hope but in his own way he still loves Alice and they stay together.
“I Miss the War”
In 1967 dapper elderly tailor Jackie recalls the happy days of his youth as a rent boy to wealthy, closeted worthies. Best of all was a war-time encounter with a handsome American soldier. Now that homosexuality is decriminalized Jackie knows he is getting past it but still relishes the days when pleasure was snatched in secret.
“Safest Spot in Town”
Having arrived in London from the West Indies three years earlier to study law and enjoying the sexual freedom it offered Fredrick, sheltering from the Blitz, tells his story, including being painted in the nude by artist lover Andrew. As the bombs fall Fredrick survives, thanks to pursuing a sexual encounter with a stranger, rather than visiting his usual night spot, which takes a direct hit.

Condividi

Commenta


trailer: Queers

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.