L' Ispettore Coliandro

L' Ispettore Coliandro
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • Tendenza LGBT L
  • Media voti utenti
    • (1 voti)
  • Critica
Guarda il trailer Varie

Cast

L' Ispettore Coliandro

L’ispettore Coliandro è una serie televisiva italiana prodotta dal 2006 al 2010 e trasmessa da Rai 2. Il protagonista della serie è l’ispettore Coliandro, interpretato da Giampaolo Morelli. La serie è diretta dai Manetti Bros. Ideatore della serie è lo scrittore Carlo Lucarelli: l’ispettore Coliandro – un poliziotto con tratti molto diversi dai tradizionali investigatori della fiction e della narrativa italiana – è una sua creazione, e prima della trasposizione televisiva, il personaggio è stato il protagonista di alcuni suoi romanzi gialli nei primi anni novanta. Nonostante sia una serie tv, in pratica ogni episodio de L’ispettore Coliandro è un film a sé stante, girato strizzando l’occhio ogni volta ad un diverso genere cinematografico, e con molte citazioni ad alcuni modelli ispiratori, tra cui i film interpretati negli anni settanta e ottanta da Tomás Milián nel ruolo dell’ispettore Nico Giraldi e da Clint Eastwood in quelli dell’ispettore Harry Callaghan. Coliandro è un giovane ispettore, in servizio alla questura di Bologna, che si ritrova sempre invischiato suo malgrado in vicende più grandi di lui. Tuttavia Coliandro non si tira mai indietro, ma la sua sbadataggine e la sua incapacità investigativa finiscono inevitabilmente per cacciarlo nei guai. Nel corso delle sue indagini Coliandro riceve l’aiuto dei colleghi, gli ispettori Trombetti e Gamberini, e l’agente Gargiulo, mentre a mettergli costantemente i bastoni fra le ruote ci sono il suo superiore, il commissario De Zan, e la dottoressa Longhi, sostituto procuratore, che non hanno mai visto di buon occhio le sue iniziative personali e non nutrono grande stima di lui. In ogni indagine Coliandro è aiutato da una ragazza, sempre diversa (una testimone, un’amica, una parente della vittima), che con le sue informazioni lo aiuta a portare a termine l’indagine. Coliandro si prende sempre una cotta per la ragazza di turno, ma alla fine della vicenda, inesorabilmente, l’ispettore si ritrova come sempre solo e deluso…
Anche se Coliandro riesce ogni volta, in un modo o nell’altro, a venire a capo dell’indagine (ma solo grazie alla sua testardaggine e a dei provvidenziali colpi di fortuna), nessuno gliene rende mai merito, e alla fine l’ispettore è sempre costretto suo malgrado a subire delle punizioni per via del suo operato “poco professionale”. Dalla stagione 3 (e nella successiva 4) viene inserita la Sovrintendente Bertaccini (interpretata da Caterina Silva), soprannominata “Berta” oppure “Bertuccia”. Berta è una poliziotta dai modi molto spicci; dopo le iniziali schermaglie, suscita l’interesse di Coliandro, finché non scopre che è lesbica. L’ispettore cerca sempre di provocarla, ma lei non se ne preoccupa più di tanto. (Wikipedia)

Condividi

Commenta


trailer: L' Ispettore Coliandro

Varie

L’idea della serie nacque nel 2003, quando la Rai decise di commissionare la realizzazione di un film per la televisione basato sul romanzo di Carlo Lucarelli Il giorno del lupo, il cui protagonista è l’ispettore Coliandro. La Rai diede poi il via libera alla realizzazione di una serie televisiva completa sulle avventure dell’ispettore. Nel 2004, completate le riprese della prima stagione, la Rai decise però di bloccare la messa in onda della serie e di non programmarla per quasi due anni, poiché lo stile de L’ispettore Coliandro era molto lontano dai canoni classici della fiction italiana. La serie fu trasmessa per la prima volta soltanto nell’estate del 2006. Nonostante l’infelice programmazione nel palinsesto, la serie ottenne un riscontro superiore alle attese, tanto da indurre la Rai a darle un seguito, realizzando una seconda e poi una terza stagione. Nel corso dell’estate del 2009, in coda alle riprese della terza stagione, furono realizzati due episodi (Anomalia 21 e 666), che avrebbero dovuto far parte dei quattro nuovi episodi della quarta stagione; ma il 22 dicembre 2009 il consiglio di amministrazione della Rai annunciò che, per problemi di budget, era stata decisa l’esclusione de L’ispettore Coliandro dal palinsesto televisivo, mettendo quindi i due residui episodi in stand-by. Dopo mesi di proteste da parte dei fans (tra cui anche veri poliziotti, i quali hanno aperto una pagina su Facebook per protestare contro il taglio degli episodi), la Rai ha deciso di mandare comunque in onda gli episodi già girati, riducendo la quarta stagione della serie, in pratica, a due soli episodi. Nonostante ciò, i fan della serie ancora continuano con varie iniziative la loro protesta per far sì che la Rai rimetta in produzione L’ispettore Coliandro. Comunque, più volte i Manetti Bros. e Giampaolo Morelli – i quali sostengono attivamente le iniziative dei fan – hanno dichiarato che Coliandro, se non in televisione, potrebbe tornare in produzione approdando al cinema. (Wikipedia)

————————

TERZA STAGIONE

Sempre avanti

– Diretto da: Manetti Bros.
– Scritto da: Giampiero Rigosi e Carlo Lucarelli.

Trama: Durante il servizio d’ordine allo stadio Renato Dall’Ara, Coliandro e l’agente Balboni arrestano un ultrà che aveva cercato di accoltellare un loro collega poliziotto. Terrorizzato dall’idea di finire in prigione, l’ultrà si dice disposto a dargli una soffiata su un’importante e pericoloso criminale, ma l’ispettore non dà molto peso alle sue dichiarazioni… Quando però il collega poliziotto, l’ultrà e la Balboni vengono uccisi in sequenza, Coliandro si convince di essere nel mirino ed inizia ad indagare, concentrando i suoi sospetti sui frequentatori di una palestra, che al suo interno sembra nascondere molti segreti.

– Protagonista femminile: Chiara Gensini (Lara).
– Altri interpreti: Giuseppe Cederna, Milton Morales.
– Guest star: Legittima Offesa, Francesco Damiani.

Il sospetto

– Diretto da: Manetti Bros.
– Scritto da: Giampiero Rigosi e Carlo Lucarelli.

Trama: L’agente Gargiulo si presenta a casa di Coliandro nel cuore della notte, ubriaco, grondante di sangue e con un coltello sporco in mano: l’ispettore cerca di ricostruire l’accaduto, e dallo sconclusionato racconto dell’amico arriva a scoprire il cadavere di una giovane ragazza crudelmente trucidata… Aiutati da Catena, la cugina di Gargiulo, i due amici cercano di ricostruire cosa sia realmente accaduto quella notte, per poter scagionare Gargiulo dal delitto (cercando di non farsi scoprire dai loro colleghi della questura, che stanno indagando per proprio conto sull’omicidio), e trovare così gli assassini della ragazza.

– Protagonista femminile: Raffaella Rea (Catena).
– Altri interpreti: Tommaso Ramenghi, Laura Gigante, Katarzyna Zurakowska e Elena Lyshchik. Con la partecipazione straordinaria di Nino Frassica.
– Guest star: Lost e Francesco Facchinetti

Sangue in facoltà

– Diretto da: Manetti Bros.
– Scritto da: Giampiero Rigosi e Carlo Lucarelli

Trama: Il marito di una vecchia professoressa di Coliandro viene ucciso all’interno dell’Università di Bologna. La donna viene accusata dell’omicidio a causa delle continue scappatelle del marito, ma l’ispettore non reputa la professoressa capace di uccidere, e così inizia ad indagare per proprio conto sull’accaduto. Durante le sue indagini in università, Coliandro conosce Valentina, la figlia segreta del professore, una giovane ragazza cieca che lavora nell’ateneo come assistente, insieme alla quale cerca di scoprire l’identità del killer che si aggira tra le aule universitarie, dato che più il tempo passa e più gli omicidi misteriosi si moltiplicano.

– Protagonista femminile: Nathalie Rapti Gomez (Valentina)
– Altri interpreti: Simone Colombari, Guglielmo Favilla, Marco Santinelli, Bruno Stori e Valerio Evangelisti.
– Guest star: Daria Nicolodi.

Cous cous alla bolognese

– Diretto da: Manetti Bros.
– Scritto da: Giampiero Rigosi e Carlo Lucarelli.

Trama: Una giovane ragazza musulmana si presenta nell’ufficio di Coliandro per segnalare l’improvvisa e misteriosa scomparsa del padre. Controvoglia, l’ispettore decide comunque di fare qualche indagine in giro per la città, arrivando a scoperchiare, a sua insaputa, una segreta ed illegale operazione antiterrorismo della CIA.

– Protagonista femminile: Desirèe Noferini (Amina).
– Altri interpreti: Matteo Reza Azchirvani, Bruno Armando e Daniel McVicar.
– Guest star: Dan Peterson.

QUARTA STAGIONE

Anomalia 21

– Diretto da: Manetti Bros.
– Scritto da: Carlo Lucarelli e Giampiero Rigosi.

Trama:Nel processo contro il boss dei Casalesi Scognamiglio, la procura di Bologna deve fare affidamento sulla decisiva testimonianza di Jelena, che ora vive sotto protezione, in un luogo segreto, e con un nuovo nome. Negli stessi giorni, Coliandro è stato trasferito da De Zan per due mesi all’Ufficio Passaporti, dove continua a provocare guai… ma dove viene anche a conoscenza, del tutto casualmente, della nuova identità di Jelena. Ancora innamorato, Coliandro decide di andare da lei per rivederla; una volta arrivato a casa sua trova due agenti di scorta, pronti a portare Jelena a testimoniare. La ragazza si rende conto però in tempo che i due non sono dei veri agenti, ma due killer della camorra, e Jelena e Coliandro riescono a scappare prima che i due li uccidano. Coliandro capisce così che Scognamiglio, nonostante sia rinchiuso in carcere, sapeva dove si nascondeva Jelena, e che sta facendo di tutto per eliminarla e non farla testimoniare al processo. L’ispettore si rende conto anche che c’è un solo modo per cui Scognamiglio poteva sapere tutte queste cose: l’esistenza di una talpa dei Casalesi in procura…

– Protagonista femminile: Xhilda Lapardhaja (Jelena Nikovic).
– Altri interpreti: Antonino Iuorio (Scognamiglio) e Massimo Triggiani (Costantino).
– Guest star: Max Pezzali (Ispettore Polizia Penitenziaria) e Lillo Petrolo (detenuto).

666

– Diretto da: Manetti Bros.
– Scritto da: Carlo Lucarelli e Giampiero Rigosi.

Trama:Coliandro, per punizione, è stato trasferito di nuovo, stavolta al “noiosissimo” Reparto Cinofilo. Qui viene a trovarlo sua sorella, molto preoccupata per la figlia Angelica, che da un po’ di tempo si è appassionata al black metal e che sta frequentando un ragazzo che sembra essere vicino ad una setta satanica…

– Protagonista femminile: Myriam Catania (Vanessa).
– Altri interpreti: Steve Sylvester e i Death SS, Dalila Ansalone (Angelica), Tita Ruggeri (sorella di Coliandro), Marco Iannitello (Nik), Daniele Della Sala (Dead), Leo Mantovani (Cannellini), Lorenzo Magni (Robin) e Stefano Fregni (Il maestro).
– Guest star: Malnàtt, In Tormentata Quiete e Black Dogs from Hell.

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.