Deutschland 83

Deutschland 83
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • Tendenza LGBT G
  • Media voti utenti
    • (2 voti)
  • Critica
Guarda il trailer Varie

Cast

Deutschland 83

Serie nata di un’idea di Jörg Winger, che ha tratto ispirazione dalla sua esperienza di 15 mesi come segnalatore radio durante la leva militare obbligatoria, prodotta dalla rete tedesca Rtl e dalla statunitense Sundance TV, ambientata nelle due Germanie ai tempi della guerra fredda, nel fatidico 1983 quando i missili americani Pershing II stanno per essere collocati nella Germania Ovest con puntamento verso Est, lasciando intravedere scenari catastrofici di una terza guerra mondiale. Si tratta di un genere di spionaggio che ci ricorda la serie “The Americans”, assai più cupa (ma forse più realistica), capovolgendone però il punto di vista, che questa volta fa fulcro sulla Germania dell’Est. Presentata al Roma Fiction Fest 2015 dove ha vinto il Premio della Critica, successivo alle buone recesioni ottenute dai principali media come Entertainment Weekly che la considera “intrisa di atmosfere retrò e, come Mad Men, guarda al passato ammiccando e gode nel mescolare un passato complesso ad un acuto senso del pop”, mentre The Time la definisce “seria e austera, ma anche divertente e pungente, un romanzo di formazione con un senso di avventura”. A noi non pare eccelsa ma senz’altro superiore alle precedenti serie targate Germania, tipo, “Il Commissario Rex”, con il pregio di unire dramma e leggerezza, anche se a scapito del realismo che vicende di questo tipo richiederebbero. Ad esempio ci risulta difficile credere che un ingenuo giovane soldato della Germania Est, addestrato allo spionaggio in poche settimane, riesca in imprese degne del più scaltro James Bond, e che poi, a differenza di quest’ultimo, non sia assolutamente in grado di commettre efferatazze come gli omicidi necessari al buon esito dell’impresa, portati quindi a termine dall’invisibile organizzazione che gli protegge le spalle. Siamo quindi a metà tra una spy story e una soap opera non priva di intelligenza.
Il protagonista è Martin Rauch (Jonas Nay), 24enne soldato della Germania Est, addestrato come spia e inviato a Bonn, capitale dell’allora Germania Ovest, come aiutante di campo del generale Wolfgang Edel, per riuscire a scoprire i piani degli americani, alleati con la Germania Ovest, contro il blocco sovietico. Ad arruolarlo è la zia Lenora (Maria Schrader), sorella della madre di Martin e spietata agente della Stasi (la polizia segreta della DDR), che promette di assicurare le giuste cure alla donna gravemente malata in cambio del lavoro di spionaggio del nipote. Martin si ritrova catapultato in un mondo fino ad allora a lui sconosciuto fatto di modernità, magliette Puma, supermercati pieni e… hamburger. Qui viene addestrato dal professore universitario Tobias Tischbier (Alexander Beyer), spia che è anche infiltrata nel movimento pacifista, omosessuale discreto con giovane amante (lo scopriamo nel quarto episodio). Quando Martin cerca di fuggire per ritornare all’Est dove ha lasciato la fidanzata (ignara della sua nuova missione), Tobias lo intercetta e lo convince di quanto sia importante il suo compito al fine di evitare una probabile guerra. Gli assegna l’identità di Moritz Stamm (un innocuo soldato assassinato per l’occasione e fatto sparire) incaricato di diventare l’aiutante del Generale Wolfgang Edel (Ulrich Noethen). Quest’ultimo ha un figlio ribelle, Alex (Ludwig Trpte), motivato da un’omosessualità segreta che lo indurrà ad entrare nel gruppo dei pacifisti, dove incontra la spia gay Tobias che lo invita al cinema. Alex accetta con entusismo l’invito ma quando nel buio della sala Tobias gli accarezza la coscia, spaventato dall’idea di manifestarsi come omosessuale (anzitutto a se stesso), fugge precipitoso dalla sala. Sarà dopo un duro scontro col padre, accusato dal figlio di essere nazista come il nonno, che, cacciato da casa, si reca nella bella dimora di Tobias che saluta con un fantastico bacio sulle labbra…
Abbiamo quindi storie d’amore etero con tradimenti, storie gay nel mezzo del movimento pacisfista, genitori ammalati che vengono salvati da figli amorevoli e genitori reazionari incapaci di accettare le diversità dei figli (la sorella di Alex figge da casa per unirsi ad una setta a Colonia), intorno ad una vicenda di spionaggio che possiede tutti i canoni del genere, con trafugamenti, delitti, suicidi forzati, ecc. Possiamo dire che il tentativo di presentare anche gli aspetti sociologici di una vicenda storica, quella della guerra fredda, è in buona parte riuscito, grazie ad una buona sceneggiatura ed a interpreti efficaci. Ottima la colonna sonora con tutte le hit tedesche dell’epoca, da ’99 Luftballons’ della cantante Nena a ‘Sweet Dreams’ degli Eurythmics

Condividi

Un commento

  1. gattotopo

    la serie è graziosa anche se appare poco realistica nel senso che Martin/Moritz ne sbaglia parecchie e riesce sempre a cavarsela.
    l’ ambientazione è invece ottima e curata nei dettagli, sembra davvero di tornare nel 1983 sia ad est che ad ovest.
    sono curioso di vedere se faranno una seconda serie visto che il finale è super aperto
    colonna sonora strepitosa

Commenta


trailer: Deutschland 83

Varie

SINOSSI PRIMA STAGIONE:

At the height of the Cold War in 1983, East German spymaster Lenora Rauch taps her young nephew, Martin, to infiltrate General Wolfgang Edel‘s staff in West Germany. Rauch and her HVA (East German secret service) superior, Walter Schweppenstette, abduct the reluctant Martin and shuttle him to the West.
Established spy Tobias Tischbier convinces Martin to comply, promising a kidney transplant for his ailing mother, Ingrid, and trains him in espionage. Meanwhile, HVA agent Nina assassinates Moritz Stamm, the young aide whose identity Martin will assume.
The new “Stamm” (Martin Rauch) reports for duty at the base and gathers information. At a barbecue to welcome the visiting American General Jackson, Stamm is forced to drug Edel’s sister-in-law when she catches him making an incriminating call to his girlfriend Annett in the East. Not long after, Lenora manipulates the patriotic Annett into moving in to the Rauchs’ to care for Ingrid.
Edel’s idealistic son Alex begins attending anti-war meetings led by Tischbier, who is undercover as a professor.
Stamm manages to breaks into NATO official Henrik Mayer’s hotel room safe and steals a floppy disk. When he returns to his own hotel room, another spy is waiting for him. She attempts to seduce him and then attacks him. Stamm manages to overpower her and push her over an indoor balcony. She hits the stairs below and flees, injured but alive.
Stamm courts Linda, Mayer’s secretary, as part of a mission in which Stamm bugs the office of the NATO official. Linda comes under suspicion when the device is discovered. The HVA orders Stamm to either eliminate Linda or turn her into an asset. Stamm tries to manipulate her into gathering intelligence, but accidentally reveals his eastern allegiance. When Linda flees, Stamm requests help from Tischbier, who sends someone to kill her.
Stamm hooks up with Edel’s soul-singer daughter, Yvonne. Meanwhile, Alex, after fighting with his father and leaving home, accepts Tischbier’s sexual advances, leaving both young Edels entangled with spies.
Stamm receives word that Ingrid is in dire need and he must hurry to the East to give her a kidney. On the way, Nina gives him two coffee canisters to pass off at the Berlin border. When an explosion kills innocent bystanders moments after the hand-off, Stamm chases the other operative down, kills him, and disposes of the remaining canisters. He makes it to the hospital just in time for surgery.
Stamm initially refuses to return to the West, but Schweppenstette convinces him by sharing the HVA’s paranoid misconception that Able Archer, the NATO operation whose preparations Stamm has observed, is a preemptive nuclear strike.
Alex is confused and offended when Tischbier tries to send him back to the army as an asset to observe Able Archer. He goes rogue, tracking General Jackson to a local brothel and forcing him to record a confession revealing the planned “nuclear strike.”
The HVA dispatches Stamm to stop Alex. As he arrives, Jackson attempts to escape and accidentally kills a sex worker in the struggle. Stamm escorts both men to their respective homes, Alex just in time to meet with an internal affairs agent investigating his absence and reported illness.
Back at the base, Stamm discovers the real nature of Able Archer and tries to convince higher-ups to tell the Soviets to call off their own nuclear attack.
Annett invites Schweppenstette over for dinner to see her friend’s illegal library of banned books stashed at the Rauchs’ and learns that he is Ingrid’s former professor and secretly Stamm’s (Martin’s) father. Schweppenstette recruits Annett to befriend and detain Yvonne, who is passing through East Germany on tour as a backup singer.
When protestors converge around the base, Edel orders Alex to use his familiarity with the movement to disperse them peacefully. Alex sees Tischbier in the crowd and crosses the picket line in uniform, humiliating his father, but when he tries to reconcile with Tischbier, the spy warns him he may have been infected with HIV.
Annett convinces Yvonne to stay the night at her house and ties her up with the help of Schweppenstette’s codebreaker. Stamm makes it home and discovers the situation. He is forced to tie both Annett and the HVA employee to his kitchen table to free Yvonne. Annett tells Stamm she is pregnant with his child. Stamm drives Yvonne to the West German embassy.
Stamm bursts into the HVA office and interrupts a meeting between Schweppenstette, Lenora Rauch and their KGB superiors, managing to convince the chain of command that Able Archer is a test, just in time to avert nuclear war.
Alex gets tested for HIV and then returns to the Edels’, where father and son are both depressed and alone. A single gunshot rings out.
Stamm rejoins his mother and Annett at home. (Isaiah Sherman, SUNDANCE.COM)

————————-

Episodi stagione 1:

Ep. 1 – Quantum Jump
Ep. 2 -Brave Guy
Ep. 3 -Atlantic Lion
Ep. 4 -Northern Wedding
Ep. 5 -Cold Fire
Ep. 6 -Brandy Station
Ep. 7 – Bold Guard
Ep. 8 -Able Archer

CRITICA:

Collider: Deutschland 83 è uno show dal buon ritmo, visivamente stiloso, coinvolgente e appassionante. E’ solo una spy story diversa da altre, è uno show ricco di momenti di humor e di riferimenti pop che riesce a farci empatizzare fin da subito col suo protagonista.

The New York Times: Al di là dei momenti più leggeri e di quelli “spia VS spia”, la serie usa una prospettiva nuova che cattura e che rende la visione avvincente.

Entertainment Weekly: All’inizio i paragoni con The Americans sono inevitabili, ma in realtà Deutschland 83 ha una sua personalissima identità, ed è una serie che merita di essere vista.

Vulture: Deutschland 83 è ben ritmato, sicuro di sé e lavora su più livelli. Le sequenze d’azione si mischiano alla perfezione con i dettagli dell’epoca, con i problemi personali e familiari dei personaggi e con la situazione politica di quel periodo. […] La scrittura è scattante e avvincente.

Hollywood Reporter: Solare, dai colori sgargianti e pieno di belle facce, Deutschland 83 non è solo un thriller ambientato durante la Guerra Fredda, c’è anche un po’ di soap opera, e la cosa non guasta affatto, anzi, è il giusto mix.

TV.Com: Deutschland 83 non è uno show propriamente mainstream, ed è un peccato, perché è una delle cose migliori trasmesse quest’estate, meglio di molto altro, e merita di essere visto. […] Sicuramente da vedere.

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.