Cinema

Dorian Awards, record di nomination per ‘La favorita’ai premi della critica LGBT Usa

(a cura di Simone Fabriziani)

 

La Gay and Lesbian Critics Association (GALECA) ha svelate le nomination riferite all’anno 2018 nei campi del cinema e della televisione per il 10mo anniversario del premio Doris Award. L’associazione conta circa 220 membri. Per diventare membro occorre presentare almeno cinque articoli o recensioni di film o serie che siano stati pubblicati su riviste o media negli ultimi tre mesi. Una volta accettati come membri si deve versare una quota d’iscrizione annuale di 35 dollari. Lo scopo che l’associazione si prefigge è quello di generare cameratismo e solidarietà in un inquietante ambiente mediatico, di sostenere la critica costruttiva del cinema e della televisione e di elevare il mestiere del giornalismo dell’intrattenimento. Con le varie iniziative, tra le quali i Dorian Awards, GALECA si sforza di ricordare ai giovani bulli e fanatici che la nostra queer comunity ha ormai una ricca e lunga storia verso l’emancipazione del mondo, anche attraverso cinema e tv.

Il presidente e direttore editoriale di GALECA, Diane Anderson-Minshall, che è anche il direttore editoriale dell’iconica rivista The Advocate, ha dichiarato: “Siamo entusiasti della grande varietà di film e spettacoli televisivi che il nostro gruppo eterogeneo di membri ha scelto di elogiare. In un delizioso complimento al movimento Time’s Up, diverse categorie, tra cui Wilde Artist of the Year, Wilde Wit of the Year e Rising Star, sono dominate da donne quest’anno. Ed è stimolante che la maggior parte dei nostri candidati al Director of the Year siano persone di colore, tra cui Spike Lee, Barry Jenkins e Alfonso Cuarón… Il marker di 10 anni dei Dorian Awards ci offre un grande momento per ricordare a tutti quanta potenza ha il segmento LGBTQ ‘minoritario’ nell’incrementare Hollywood, non solo quando si parla di botteghino, visioni TV e vendite, ma anche nel sostegno a spettacoli e film di qualità. Diversità, inclusione, prospettiva culturale: queste non sono solo parole, sono l’America”. Il direttore esecutivo John Griffiths ha aggiunto: “Vediamo i membri di GALECA e i nostri Dorian come una componente fondamentale di un mondo meno vanigliato, offrendo film, programmi TV e spettacoli unici per i quali la nostra comunità è conosciuta, pur premendo per un trattamento migliore per il giornalista di intrattenimento spesso sottovalutato e sottovalutato.”

Per questo decimo anniversario di diamante, GALECA celebrerà i candidati e i vincitori di tutte le edizioni del premio attraverso varie iniziative, a partire dall’inserimento di opere d’arte sui social media. Fino ad oggi sono stati premiati oltre 200 artisti e produzioni mentre oltre 1000 hanno ricevuto candidature.

Tra i vincitori dei passati Dorian citiamo Nicole Kidman, Michael Fassbender e Laverne Cox per dirne solo alcuni. Gli artisti più lodati finora sono stati Jessica Lange (3 Doriani), Kate McKinnon (3), Jeffrey Tambor (3), Cate Blanchett (2) e Meryl Streep (2). Personalità giornalistichecome Rachel Maddow e il regista Jordan Peele hanno ricevuto ciascuno tre Dorian in titoli di categorie non performanti. Ma è il produttore di Pose, Ryan Murphy, e le sue produzioni televisive ( Glee , American Horror Story , The Normal Heart , American Crime Story ) che hanno ottenuto il maggior numero di riconoscimenti da GALECA.

I Dorian Award hanno conquistato il pubblico anche per aver valorizzato categorie di opere mai immaginate prima da nessun premio, come Campy Flick e Campy TV Show of the Year, Unsung Film of the Year, Visually Striking Film e il premio “We’re Wilde About You!”, sezioni che hanno attirato la curiosità di tutti.

A dominare le cinquine di questa edizione è, con ben otto menzioni, il già premiatissimo La favorita di Yorgos Lanthimos, a cui segue con sette candidature l’ottimo film biografico Copia originale di Marielle Heller.
Nella storia decennale del premio della associazione della critica LGBT statunitense soltanto due film sono arrivati al tetto dei cinque premi assegnati (record fino ad oggi imbattuto), il Carol di Todd Haynes (2015) e il vincitore poi dello storico Oscar al miglior film Moonlight di Barry Jenkins (2016).

I vincitori della 10ma edizione verranno annunciati martedì 8 gennaio e i premi saranno consegnati e celebrati in occasione di un pranzo di gala a Los Angeles il sabato successivo , 12 gennaio 2019 .

ELENCO COMPLETO DELLE CANDIDATURE AI DECIMI DORIAN AWARDS

Film of the Year
CAN YOU EVER FORGIVE ME?
THE FAVOURITE
IF BEALE STREET COULD TALK
ROMA
A STAR IS BORN

Director of the Year 
(Film or Television)
ALFONSO CUARON, ROMA
MARIELLE HELLER, CAN YOU EVER FORGIVE ME?
BARRY JENKINS, IF BEALE STREET COULD TALK
YORGOS LANTHIMOS, THE FAVOURITE
SPIKE LEE, BLACKKKLANSMAN

Film Performance of the Year — Actress
YALITZA APARICIO, ROMA
TONI COLLETTE, HEREDITARY
OLIVIA COLMAN, THE FAVOURITE
LADY GAGA, A STAR IS BORN
MELISSA MCCARTHY, CAN YOU EVER FORGIVE ME?

Film Performance of the Year — Actor
CHRISTIAN BALE, VICE
BRADLEY COOPER, A STAR IS BORN
ETHAN HAWKE, FIRST REFORMED
RAMI MALEK, BOHEMIAN RHAPSODY
JOHN DAVID WASHINGTON, BLACKKKLANSMAN

Film Performance of the Year — Supporting Actress
ELIZABETH DEBICKI, WIDOWS
REGINA KING, IF BEALE STREET COULD TALK
EMMA STONE, THE FAVOURITE
RACHEL WEISZ, THE FAVOURITE
MICHELLE YEOH, CRAZY RICH ASIANS

Film Performance of the Year — Supporting Actor
MAHERSHALA ALI, GREEN BOOK
TIMOTHEE CHALAMET, BEAUTIFUL BOY
SAM ELLIOTT, A STAR IS BORN
RICHARD E. GRANT, CAN YOU EVER FORGIVE ME?
MICHAEL B. JORDAN, BLACK PANTHER

LGBTQ Film of the Year
BOY ERASED
CAN YOU EVER FORGIVE ME?
DISOBEDIENCE
THE FAVOURITE
LOVE SIMON

Foreign Language Film of the Year
BURNING
CAPERNAUM
COLD WAR
ROMA
SHOPLIFTERS

Screenplay of the Year
BO BURNHAM, EIGHTH GRADE
ALFONSO CUARON, ROMA
DEBORAH DAVIS AND TONY MCNAMARA, THE FAVOURITE
NICOLE HOLOFCENER AND JEFF WHITTY, CAN YOU EVER FORGIVE ME?
BARRY JENKINS, IF BEALE STREET COULD TALK

Documentary of the Year
FREE SOLO
RBG
SHIRKERS
THREE IDENTICAL STRANGERS
WON’T YOU BE MY NEIGHBOR?

LGBTQ Documentary of the Year
THE GOSPEL ACCORDING TO ANDRE
MCQUEEN
SCOTTY AND THE SECRET HISTORY OF HOLLYWOOD
STUDIO 54
WHITNEY

Visually Striking Film of the Year
ANNIHILATION
BLACK PANTHER
THE FAVOURITE
IF BEALE STREET COULD TALK
ROMA

Unsung Film of the Year
COLETTE
DISOBEDIENCE
THE HAPPY PRINCE
TULLY
WE THE ANIMALS
WIDOWS

Campy Flick of the Year
AQUAMAN
BOOK CLUB
MAMMA MIA! HERE WE GO AGAIN
A SIMPLE FAVOR
SUSPIRIA

TV Drama of the Year
AMERICAN CRIME STORY: THE ASSASSINATION OF GIANNI VERSACE
THE HANDMAID’S TALE
HOMECOMING
KILLING EVE
POSE

TV Comedy of the Year
BARRY
GLOW
THE GOOD PLACE
THE MARVELOUS MRS. MAISEL
SCHITT’S CREEK

TV Performance of the Year — Actor
DARREN CRISS, THE ASSASSINATION OF GIANNI VERSACE: AMERICAN CRIME STORY
HUGH GRANT, A VERY ENGLISH SCANDAL
BILLY PORTER, POSE
MATTHEW RHYS, THE AMERICANS
BEN WHISHAW, A VERY ENGLISH SCANDAL

TV Performance of the Year — Actress
AMY ADAMS, SHARP OBJECTS
RACHEL BROSNAHAN, THE MARVELOUS MRS. MAISEL
JODIE COMER, KILLING EVE
SANDRA OH, KILLING EVE
JULIA ROBERTS, HOMECOMING

LGBTQ TV Show of the Year 
A VERY ENGLISH SCANDAL
AMERICAN CRIME STORY: THE ASSASSINATION OF GIANNI VERSACE
KILLING EVE
POSE
QUEER EYE

Unsung TV Show of the Year
THE BISEXUAL
DEAR WHITE PEOPLE
THE GOOD FIGHT
ONE DAY AT A TIME
SCHITT’S CREEK

TV Current Affairs Show of the Year
THE DAILY SHOW WITH TREVOR NOAH
FULL FRONTAL WITH SAMANTHA BEE
LAST WEEK TONIGHT WITH JOHN OLIVER
THE LATE SHOW WITH STEPHEN COLBERT
THE RACHEL MADDOW SHOW

TV Musical Performance of the Year
ADAM LAMBERT, “BELIEVE”, 41ST KENNEDY CENTER HONORS
BILLY PORTER, MJ RODRIGUEZ AND OUR LADY J, “HOME”, POSE
NOAH REID, “SIMPLY THE BEST”, SCHITT’S CREEK
KEALA SETTLE, “THIS IS ME”, 90TH ACADEMY AWARDS
SUFJAN STEVENS, “MYSTERY OF LOVE”, 90TH ACADEMY AWARDS

Campy TV Show of the Year
AMERICAN HORROR STORY: APOCALYPSE
CHILLING ADVENTURES OF SABRINA
QUEER EYE
RIVERDALE
RUPAUL’S DRAG RACE

The “We’re Wilde About You!” Rising Star Award
AWKWAFINA
ELSIE FISHER
HENRY GOLDING
INDYA MOORE
MJ RODRIGUEZ

Wilde Wit of the Year
(Honoring a performer, writer or commentator whose observations both challenge and amuse)
SAMANTHA BEE
HANNAH GADSBY
KATE MCKINNON
JOHN OLIVER
MICHELLE WOLF

Wilde Artist of the Year
(Honoring a truly groundbreaking force in film, stage and/or television)
BRADLEY COOPER
HANNAH GADSBY
LADY GAGA
NICOLE KIDMAN
RYAN MURPHY

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.