Mimì
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • EditoriPlayground

Mimì

Jean Pierre, soprannominato JP, vive in uno dei tanti comuni che formano la periferia parigina, insieme a cinque fratelli, un padre violento e una madre esaurita. Per ingannare la noia, perseguita chiunque, in particolare Barthélémy, detto Mimì. Primo della classe, delicato e biondo, Mimì abita in un palazzo residenziale del comune e insieme ai genitori viaggia spesso all’estero. Basta questo per scatenare il senso di rivalsa nei compagni e in particolare in JP, che lo umilia e lo picchia. Diversi anni dopo, JP lascia la periferia parigina per trasferirsi a Lione, dove svolge il lavoro di pizzaiolo. Un lavoro che odia. La sua grande passione sono i film porno ed è convinto che tutte le donne vogliano andare a letto con lui, come anche gli uomini, che insulta, dando loro dei “froci e pervertiti”. La vita gli fa schifo, e si sente allo stesso tempo disprezzato e minacciato. Dentro di lui monta una violenza e un’aggressività che aspettano solo il momento giusto per esplodere. Poi, per caso, incontra di nuovo Mimì (Barthélémy) che è diventato un politico di successo, sposato con una donna bellissima. È troppo per JeanPierre. Mimì diventa un’autentica ossessione, e di questa ossessione dovrà sbarazzarsi a tutti i costi. Con uno stratagemma, riesce a farsi assumere da Mimì come autista, senza farsi riconoscere…

Visualizza contenuti correlati

Condividi

Commenta


Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.