The World Unseen

The World Unseen
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • Tendenza LGBT LLL
  • Media voti utenti
    • (381 voti)
  • Critica

Cast

The World Unseen

Nella difficile situazione dell’apartheid in Sud Africa, siamo nei primi anni ’50, due donne s’incontrano e i loro mondi vengono stravolti. Miriam è una tradizionale madre indiana, modesta e dura lavoratrice. Amina rompe tutte le regole guidando un taxi e conducendo un café, luogo d’incontro di reietti ed emarginati, con un uomo nero del posto, Jacob. Amina deve così far fronte a frequenti incursioni della polizia e a leggi ingiuste. Nonostante la scandalizzata generale disapprovazione, la loro amicizia cresce sempre più. Amina inizia a dare lezioni di guida a Miriam, con lo scopo di renderla indipendente. Ma il prezzo per Miriam è la scoperta di quanto sia inadeguato il suo matrimonio. In un sistema che divide i bianchi dai neri, i neri dagli asiatici, le donne dagli uomini, che possibilità di sopravvivenza ci sono per un amore diverso? Il film, opera prima del regista Shamim Sarif, è un convincente incrocio tra “Baghdad Café” e “A spasso con Daisy”, e vuole dimostrarci come sia tenue la differenza tra gli obblighi che derivano da una tradizione famigliare, un sistema politico repressivo e le inibizione che le persone hanno interiorizzato. Tutto questo viene detto senza fare del moralismo e senza toni predicatori, facendoci comprendere come possano essere dolci-amare, ma assolutamente necessarie, le piccole conquiste personali contro la sopraffazione della propria dignità.

Visualizza contenuti correlati

Condividi

19 commenti

  1. Ambientato negli anni ’50. Abbraccia molti temi (apartheid, condizione della donna, omosessualità). Belle (per me soprattutto Lisa Ray) e brave le attrici (chissà se stanno ancora insieme, ai tempi del film erano una coppia anche fuori dalle scene)

  2. msSchneeheide

    Un film meno concentrato, la storia d’amore è solo una parte dello spezzone di vita che viene mostrato, che è più articolato.
    Ci fa intravedere un po’ di una realtà distante dalla nostra e magari non troppo nota – apartheid a parte, c’è la presenza degli indiani in Sudafrica per es.
    Non è certo iperrealistico (mai crudo, anche nei momenti più ‘forti’), né cede al fiabesco (il finale è sì positivo, ma non rivoluzionario). Anche in questo mantiene un tono medio credo abbastanza onesto, e si vede con piacere. Consigliato

  3. il film lesbico migliore che abbia mai visto… Lisa Ray è di una bellezza e di una dolcezza sconvolgente. In certe scene mi tremavano le ginocchia. E vogliamo parlare di quelle inquadrature PAZZESCHE in macchina durante la lezione di guida, tra gli occhi della Ray e quelle specie di… meravigliosi rosoni che sono gli occhi della Sheth? Fotografia straordinaria e storia SINCERA. Sono stufa dei film della Waters così anacronistici… le donne ne hanno messo di tempo ad alzare la testa… però Miriam (tra l’altro è il nome della mia bellissima nipotina, speriamo diventi bella come Lisa!) alla fine ci riesce. Bello. Bello. Bello.

  4. patronus

    Il film ha una fotografia spettacolare, come sempre. Ormai mi chiedo come faccia il direttore della fotografia dei film di Shamim Sarif a fare cose così con i contrasti e i colori. E’ spettacolare. La regia non è male, scorre bene, solo che a mio parere si è cercato di mettere troppe cose (apartheid, discriminazione delle donne, omosessualità) senza riuscire poi a dargli una continuità che la semplice storia di “I can’t think straight” invece aveva. Anche la recitazione è molto più “sospesa” (in senso temporale e di pause) di ICTS. Ovviamente consiglio di vederlo per i fan di Shamim Sarif e di queste due bravissime e bellissime attrici 🙂

  5. E dopo I can’t think straight…DA VEDERE!
    Attrici uguali e film così diversi…davvero complimenti.
    Insieme ad altri film e ovviamente insieme a I can’t think straight, sta in cima alla mia lista! 😀

  6. Talathebest!

    Qualcuno sa come si può trovare questo film? Su e-mule è sicuro che c’è? .. perchè io purtroppo non ho e-mule.. baci. Qualcuno mi da qualche indizio ? Ciao !

  7. Su youtube credo non ci sia…c’è su streaming ma si vede male (la fotografia di questo film è bellissima) e si blocca ogni due secondi,io ho preferito non guardarlo nella speranza che salti fuori qualcosa di meglio…se qualcuna ha altre notizie si faccia viva…

Commenta


Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.