Wie die Karnickel

Wie die Karnickel
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • Tendenza LGBT GG
  • Media voti utenti
    • (0 voti)
  • Critica
Guarda il trailer Varie

Cast

Wie die Karnickel

Curiosamente non è ancora stato fatto un cartone animato tratto dai fumetti di Ralf König, mentre questo è già il terzo film con attori (L’uomo in movimento, Killer Condom). Anche questo, come quasi tutte le opere di König, si basa essenzialmente sulle fantasie sessuali dei protagonisti, e König è un maestro nel rappresentare con grande realismo gli stili di vita sia omo che etero. Il musicista Horst ( Michael Lott ) e la sua ragazza, insegnante di scuola materna, Vera Malkowski ( Anna Böttcher ), conducono una vita tranquilla da diversi anni. Le emozioni sessuali sono diminuite col passare del tempo, ma alle ricorrenze importanti, tipo compleanno, si riesce ancora a fare sesso (anche se si preferibbe ascoltare il discorso del presidente). La vicino di casa trova per caso nella raccolta della carta una cassetta porno, che aveva buttato via Horst, e si lamenta che nessuno rispetti la raccolta differenziata. Vera rimane sconcertata e delusa, non per la differenziata, ma per i ‘bassi’ interessi del partner, che decide di abbandonare all’istante e tornare a vivere con la madre. Horst si lamenta per essere incompreso col suo collega d’orchestra Günter ( Heinrich Schafmeister ), col quale condivide la passione per il corpo eccitante di Kelly Trump. Anche Sigi ( Sven Walser ), il vicino di casa ed ex compagno di scuola, ha i suoi problemi. E’ omosessuale e vive da qualche anno col suo compagno Hubert (Heinrich Schmieder), che però sta per abbandonare. La loro relazione è diventata monotona e invece di fare sesso preferiscono stare davanti alla tv. La vita sessuale di Sigi non è però finita, le avventure non gli mancano. Il suo esempio diventa uno sprone per Horst, che decide di rimettere in gioco tutta la sua virilità (inizia col riempire le pareti di casa di foto erotiche). La visita di Horst in un cinema porno si conclude in modo deludente. Sigi tornato single sente la mancanza di un partner e incontra Benno ( Alfonso Losa ) alla lavanderia. Portatolo a casa, dopo un po’ si rivela essere come una pianta d’appartamento, ma il sesso è assai stuzzicante. Vera invece, istigata dalla sua amica Gilla Bienentreu (Elke Czischeck) si ritrova in un reparto di biancheria sexy, perchè, le confida Gilla, il suo problema con Horst era dovuto al fatto di non aver coltivato il suo sex appeal e le fantasie sessuali… Il film, che potrebbe sembrare ricco di stereotipi, è invece divertente e grazie ad ottimi attori riesce ad esprimere una salace critica ai costumi. Naturalmente il film sarà apprezzato molto di più dagli spettatori che conoscono i fumetti di Ralf König

Condividi

Un commento

  1. istintosegreto

    Non conoscevo il fumetto, ma devo dire che ho apprezzato il film. Divertente carrellata di situazioni, più o meno assurde, vissute da due ex compagni di scuola (uno etero ed uno omo), che si ritrovano a vivere nello stesso stabile. Geniale la rivisitazione in chiave eterosessuale del tipico battuage gay, che diventa un parco pieno di donne assatanate di sesso… gratis. Praticamente il sogno proibito di ogni uomo. Dategli pure un occhio.

Commenta


trailer: Wie die Karnickel

Varie

A player in a famous orchestra finds sexual experiences with a Russian opera singer, which he enjoys much because his wife has just left due to the fact that he has purchased a porno movie. The orchestra player gets known to his neighbour, a gay man having also relationship troubles, and together they are trying hard to find a way how to go on with their lifes. (Imdb)

CRITICA:
I know the comics of Ralf Koenig and I find them very amusing. Reading that Koenig himself wrote the script made me sure that I’ll have a good time at the cinema. And I had! The gay character Sigi (Sven Walser) just jumped out of the comics! He looked like one of the main characters of Koenig’s Comics “Super Paradise” and “Jago”. A very good choice – and it made the movie even more funnier. Of course the movie is full of clichés (and of realities of course!) about the heterosexual and gay world and some gags aren’t the crispiest anymore buuuut… it’s light-hearted. Especially the end is rather nice – the main characters turn up in one of those “Talk-Shows” about sex and the whole scene shows so perfectly how stupid TV can be! And there’s a nice twist at the end… good development. Compliments to Andreja Schneider – she plays that hot and wild opera-singer Kriemhild Nastrowa with such a gusto! Her portrayal is pure joy! Her very foreign accent and her beautiful dark eyes are great! Of course not a movie which will win any great prizes but the movie managed what other “big comedies” didn’t… it amused me and I had a good laugh! Beside recommending this film I have to recommend all the comics of Ralf Koenig too! His sense of humour is priceless! (saint-31, Imdb)

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.