Why Hast Thou Forsaken Me?

Why Hast Thou Forsaken Me?
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • Tendenza LGBT GG
  • Media voti utenti
    • (0 voti)
Varie

Cast

Why Hast Thou Forsaken Me?

Muhammad, ragazzo respinto da tutti ai margini della società, culturalmente e sessualmente confuso, vaga indifeso e abbandonato per le strade di una città degradata finché non incontra Gurevich, un uomo solitario ed enigmatico, una sorta di cavaliere solitario che in sella alla sua moto si addentra nelle viscere della città e nei vicoli più bui, e affila coltelli di macellerie e ristoranti. Il ragazzo con caparbietà convince l’uomo a prenderlo sotto la sua ala protettrice. In questo ipnotico inferno urbano, l’incerto e fragile apprendistato iniziale diventa via via una lotta per il controllo di sé. E nella loro lotta per mantenere il controllo, i tentativi di reprimersi sfuggiranno loro di mano… Commento della regista: “Simone Weil, filosofa e teologa francese, ha scritto che l’esperienza dell’atto violento e della malvagità consuma e distrugge vittima e aggressore. Come una forza che, proprio attraverso la violenza, passa incontrollata da chi la esercita a chi la subisce. Ne consegue che le vittime innocenti si sentono in colpa senza aver fatto nulla di male. Di frequente, questo accumulo di aggressività si propaga nell’ambiente circostante, come una palla di neve che comincia a rotolare da un pendio e diventa sempre più grossa. Per spezzare il circolo vizioso, qualcuno deve prendere su di sé l’energia negativa che si viene a generare: nella prospettiva cattolica della Weil, questo è Gesù Cristo; nella mia, Muhammad. Essendo un maschio, ce la può fare. Io non ci sono mai riuscita.” (Venezia 72) Presentato nella sezione Orizzonti della 72ma Mostra di Venezia. In concorso per il Queer Lion. Della stessa regista il cortometraggio “Silence” fu selezionato a Cannes 2008

Condividi

Commenta


Varie

A lonely Arab teenager both culturally and sexually confused, Nur wanders through his neighborhood until he encounters the enigmatic Gurevitch. An angel? A pedophilic demon? Or just a knife-grinder?

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.