Il vizietto americano

Il vizietto americano
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • Tendenza LGBT GGG
  • Media voti utenti
    • (3 voti)
  • Critica
Varie

Cast

Il vizietto americano

Questo film insieme a “Lui è mio” e a “Making love” segna l’inizio di un interesse di holliwood per le tematiche omosessuali negli anni settanta. Peccato che poco dopo, con l’insorgere dell’aids, finisca tutto. Il cugino di un boss mafioso ha fatto uno sgarro. Per scampare alla vendetta del parente, si rifugia in un albergo-sauna popolato in massima parte da omosessuali. Versione oltremodo pesante e stereotipata di una farsa già presentata con successo sul palcoscenico a Broadway (Rita Moreno vinse un Tony per lo stesso ruolo del film).

Condividi

Commenta


Varie

Il cugino di un boss mafioso, che ha commesso uno sgarro, si nasconde in una sauna gay. Si parla molto di sesso ma non si arriva mai a nulla. La commedia è divertente e rilassante. Può essere interessante rivedere come funzionavano le saune gay prima dell’Aids. Bravo Williams con la voce di Topolino e sempre meravigliosa Rita Moreno. Adattamento teatrale di una farsa di Terence McNally che gioca su facili equivoci e lascia il tempo che trova.

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.