Torno a vivere da solo

Torno a vivere da solo
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • Tendenza LGBT G
  • Media voti utenti
    • (11 voti)
  • Critica
Guarda il trailer Varie

Cast

Torno a vivere da solo

Giacomo (Calà) è un agente immobiliare, sposato con Francesca (Tosca D’Aquino), napoletana trapiantata a Milano, e padre di due figli che nemmeno lo salutano quando rientra dal lavoro. Decide pertanto di mollare tutto e tornare a vivere da solo, nel vecchio loft abitato anni prima, con tanto di tavoletta del water collegata al juke-box. Non sarà facile, ma con l’aiuto del collega omosessuale (Iacchetti) e il giro di conoscenze di persone nella sua stessa situazione (tra cui spicca Don Johnson, nel film separato da Eva Henger), finirà per “sopravvivere” trovando anche il modo di risolvere i problemi dei suoi cari, su tutti il papà interpretato da Paolo Villaggio. “Credo sia il mio film della maturità, dove pur continuando a far ridere cerco di ancorarmi alla realtà che ci circonda – dice Calà – e penso che oggigiorno siano molte di più le famiglie allargate: non a caso il film si apre e si chiude con Mara (Venier, con cui Calà è stato sposato, ndr), con la quale ho ancora oggi ho uno splendido rapporto. Se finisce l’amore, non vedo perché non debba esistere l’amicizia, e in questo modo tutti i momenti belli passati al fianco di una persona non andranno persi”. (Il sole 24 ore)

Visualizza contenuti correlati

Condividi

Commenta


trailer: Torno a vivere da solo

https://youtube.com/watch?v=baNcCpvz7NY%26hl%3Dit%26fs%3D1

Varie

L’attore e regista Jerry Calà torna sul grande schermo e dietro la macchina da presa con un nuovo film commedia “Torno a vivere da solo”, che si riallaccia idealmente al famoso film “Vado a vivere da solo” del 1982.Il film riprende le vicende di Giacomo, detto Giagià, affermato agente immobiliare, che scappa da sua moglie Francesca (una napoletana approdata a Milano negli anni 80) e dalla famiglia in cerca di evasione dalla routine e dallo stress quotidiano, tornando a vivere da solo… Questa esilarante commedia è un vademecum per come sopravvivere alla separazione, una sorta di manuale di divorzio che tocca i problemi della famiglia allargata, intorno alla quale ruotano un gruppo di amici altrettanto separati e disperati… Per Jerry Calà, che iniziò la sua carriera cinematografica nel 1978, questo è il suo 46 esimo film. (Eagle Pictures)

———————–

Ventisei anni dopo Jerry Calà torna sul luogo del delitto: il loft milanese con il water collegato al juke box. Tutto sommato ci si diverte ancora in Torno a Vivere da solo, scritto e diretto da Calà stesso. Il quale si ritaglia il ruolo dell’agente immobiliare Giagià (sfacciato spot per Pirelli Re), che stufo di essere ignorato da moglie (Tosca D’Aquino) e figli, se ne va di casa. Arginando le avance dell’insospettabile collega gay Ivano (Enzo Iacchetti), corteggiando la vistosa ex (Eva Henger) dell’amico farfallone Nico (Don Johnson) e cercando di mettere pace tra i litigiosi genitori (Paolo Villaggio e Gisella Sofio). Si ride spesso, senza vergognarsi troppo. Voto 5,5 (Il Giornale)

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.