The Time we lost

The Time we lost
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • Tendenza LGBT GGG
  • Media voti utenti
    • (2 voti)
  • Critica
Varie

Cast

The Time we lost

Dramma sulle complicazioni del primo amore, THE TIME WE LOST segue la relazione fra Daniel e Zach, due uomini di età e mondi molto differenti. Daniel, quarantenne in lotta con la propria sessualità, si innamora di Zach, un ragazzo di molto più giovane, ma non riesce a vivere il sentimento per lui fino al punto di rinunciare alla rassicurante condizione che negli anni si e’ creato.
Zach, appassionato e pieno di entusiasmo, si lascia invece travolgere dall’amore per l’uomo. La loro relazione sara’ condizionata dal fatto che Zach, per la sua natura giovanile e per bisogno, ha fretta di vivere mentre Daniel ha scelto di passare il tempo a evitare di farlo.

Condividi

Commenta


Varie

. . . Mentre giravo ho cercato sempre di essere onesto con i miei personaggi, con me stesso e con gli spettatori. Io la vivo come una storia d’amore piu’ che come un film gay (che ovviamente e’, ma non solo). Mi spiego meglio: ho crcato di fare un film che mettesse due uomini in situazioni in cui di solito non e’ “previsto” vedere due uomini, ho cercato di mettere loro in bocca parole che non “ci si immagina” due uomini possano dirsi, ho cercato di far sentire che questi due si amano veramente, che hanno difficolta’, ma cazzo quanto si amano.
Spero che il pubblico eterosessuale si riesca a dire “ma questa mi sembra la storia di tizio e tizia che mi ha raccontato l’altro giorno caio e pero’ sti due sono due uomini” e di conseguenza ci pensi un po’ su al fatto che questo e’ amore proprio come il suo e che quasi ci si puo’ riconoscere. Ho giocato con temi e situazioni da melodramma cercando di asciugarli con uno stile realistico e di uscire dal melo’ nel momento in cui sentivo che se gli lasciavo prendere il sopravvento qualche spettatore poteva avere la scusa per dirsi quanto so patetici sti froci.
Volevo provare a fare un corto diverso da quelli che vedo sempre, che cercasse di “essere su” qualcosa, che avesse qualcosa da offrire oltre una storia gradevole girata ad effetto e che magari facesse anche riflettere qualcuno. Un po’ ambizioso forse, ma questo sono io, con la voglia di rischiare; probabilmente non ci sono completamente riuscito, ma perlomeno ci ho provato e sono diventati 15 minuti d’amore di cui sono contento . . . (T. Cammarano)

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.