Tallulah

Tallulah
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • Tendenza LGBT G
  • Media voti utenti
    • (0 voti)
  • Critica
Guarda il trailer

Cast

Tallulah

Opera prima (che però si avvale di un ottimo cast) di Sian Heder, sceneggiatrice di una delle migliori serie degli ultimi anni, “Orange is the New Black”. La storia si basa sulla percezione di Sian riguardo a donne che “probabilmente sanno di non poter aver mai dei figli e che perciò sono disposte a tutto pur di averne uno”, ispirandosi anche alla propria personale esperienza di quando lavorava come baby sitter per gli ospiti di un hotel a Los Angeles e le venne chiesto di accudire il bambino di una donna negligente che era venuta in hotel solo per avere una relazione extraconiugale. Sian ha detto che dopo quel fatto fuggi dall’hotel e pianse pensando che avrebbe dovuto salvare quel bambino. La giovane vagabonda Tallulah (l’attrice dichiarata Ellen Page), detta Lu, vive in un furgone ed è fiera della sua indipendenza e del suo vivere alla giornata. Questo tipo di vita è diventato però troppo faticoso per il suo fidanzato, Nico, che una notte, senza tante cerimonie la lascia. Un incontro casuale la porta a badare al bimbo di una madre benestante ma irresponsabile, cosa che la induce a sottrarle il bimbo e a farlo suo. Non sapendo però cosa fare, Lu si rivolge alla madre del suo ex fidanzato, Margo (Allison Janney), facendole credere di essere la nonna del bimbo. Le due donne, nonostante le differenze di età, classe e visione del mondo, formano una amabile e strana coppia, come fossero una nuova famiglia, nonostante i continui scontri sul concetto di maternità e altro. Margo comunque non è a conoscenza del fatto che la polizia è sempre alla ricerca del bimbo rapito. Le cose prenderanno una piega ancora più accattivante dopo che Lu dovrà restituire il bimbo alla madre e le tre donne inizieranno una bella esperienza di unione e comprensione reciproca (forse)… Una deliziosa commedia drammatica, piena di calore e umanità, ricca di umorismo e riflessioni sulla imprevedibilità della vita. Il film è stato acquistato ancora prima della sua anteprima al Sundance 2016, dalla distribuzione Netflix che lo renderà disponibile online al più presto.

synopsis

A young free-spirited woman rescues a baby from an irresponsible mother and pretends the child is her own with the help of her ex-boyfriend’s mother. After being accused of kidnapping, she returns the child to its mother, and the three women form a close connection.

Condividi

Commenta


trailer: Tallulah

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.