Summer Storm

Summer Storm
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • Tendenza LGBT GGG
  • Media voti utenti
    • (373 voti)
  • Critica

Cast

Summer Storm

Finalmente una storia di coming out bella, romantica, dolce, ironica e a lieto fine. Tobi e Achim sono amici da sempre, canoisti, rematori nella stessa squadra, inseparabili. Arriva l’estate e insieme ai loro compagni partono per un campeggio, l’obiettivo: vincere la gara nazionale di canottaggio per giovani atleti. Achim, il bel morettino diciottenne, scopre di essere follemente innamorato della seducente Lara. E lo confida a Tobi. Energico e tenero, Tobi, è frastornato dalla notizia. E poco alla volta scopre di essere a sua volta follemente innamorato: di Achim. Ma cosa può fare un giovane canoista etero che si scopre innamorato del suo compagno di squadra? Tra le dieci squadre in competizione, oltre a quella di un gruppo di simpatiche cielline integraliste, arriva al campeggio estivo anche una squadra di ragazzi gay. Fanno parte del Queer team e arrivano dalla super-liberal Berlino. Mentre il dramma di Tobi sembra prendere il sopravvento, il cast eccezionalmente sexy, di una bellezza innocente e pura, aiuta a mantenere l’occhio vigile e attento. Finché una sera, poco prima del tramonto, un improvviso e violento temporale estivo scatena la fine del mondo. Ma cosa c’è di più romantico di una foresta illuminata a tratti dai lampi e di un cielo scuro squarciato da potenti e fragorosi tuoni? Il coming out che tutti avremmo sognato di fare. Con un finale inaspettato, Summerstorm è diretto con stile dal brillante esordiente Marco Kreuzpaintner. Sincero e commovente. (cinemagaylesbico.com)

Condividi

37 commenti

  1. istintosegreto

    Il voto assegnato a questo film è un bel 7. Purtroppo, sbagliando, ho cliccato su 8, che a mio parere sarebbe eccessivo per qualche ingenuità nella trama.

  2. istintosegreto

    La scena chiave del film si svolge sul pontile: Tobi tenta di baciare Achim (sulla guancia). Che problema c’è? Dopo tutto i due ragazzi sono amici intimi. Dormono insieme, fanno la doccia insieme, si masturbano insieme. Ma il bacio è proibito. Achim scappa terrorizzato. Tobi grida: “Perché scappi? Possiamo masturbarci, ma non possiamo baciarci??”. La riflessione non è per nulla banale e mi attanaglia la mente fin dall’adolescenza. Lasciamo perdere le tendenze sessuali, asettiche definizioni tratte dai vocabolari, parliamo invece di rapporti umani: perché una manifestazione d’affetto è tanto spaventosa? Disquisizioni filosofiche a parte, consiglio vivamente la visione di questo film. Avvincente analisi delle dinamiche proprie dell’adolescenza. Molto belle le sequenze che vedono Tobi in mezzo al gruppo di ragazzi gay che non hanno paura di farsi le coccole l’un l’altro. Mi piace pensare che l’omosessualità sia questo: sfiorarsi con affetto… dolcemente… senza timore.

  3. a.n.d.r.e.a.

    secondo me uno dei migliori film sulla tematica gay-adolescenza-primo amore-accettazione, con scene d’intimità davvero emozionanti. attori bravissimi e storia ben costruita

  4. LoXergho

    Bellissimo, mi è piaciuto molto! 🙂 Molto dolce e tenero, mostra il coming out in maniera molto particolare. Ben girato, ben recitato. Lo rivredro sicuramente! 😉

  5. maurizio

    uno dei fil piu belli sul coming out adolescenziale , la fotografia è eccellente . un film dove la scoperta dell’omosessualità non viene trattata come un dramma e dove vincono i buoni sentimenti, l’amore,l’amicizia . da vedere assolutamente

  6. A me è piaciuto molto, forse tra le commedie sul coming out e l’adolescenza uno dei più carini. E’ ben fatto e ha una bella storia, vedetevelo ve lo consiglio… Poi, perdonatemi lo spoiler e non leggete oltre se dovete ancora vedere il film: da quando sono comparsi i ragazzi della QueerSchlag ho subito pensato “ma lascia perdere Achim e mettiti con il riccetto (che oltre tutto secondo me è il più carino di tutti i ragazzi del film)” …ma non pensavo che sarebbe successo davvero! =D

  7. Un film godibile, e a tratti carino, gli ho dato un 7 per fotografia e musiche, e per il finale, che cmq rimane un pò privo di mordente…Come ha scritto qualcuno nei commenti: Toby rinasce, ma si porta dietro le sue catene non prendendo alcuna reale distanza da Achim, e si vede…

  8. glbtmovie

    Ho dato un 8 a questo film perchè, pur non essendo un capolavoro, va premiata la freschezza e la “gentilezza” narrativa che accompagna lo spettatore per tutta la durata. Da vedere!

  9. PER HAL

    1)Io esprimo le mie opinioni liberamente e sono libero di esprimerle anche li dove c’è gente che scrive sciocchezze e rischia di far perdere l’occasione alla gente di guardare un bel film perché c’è qualcuno che crede di dover stigmatizzare il valore di un film quando poi è chiaro dai paragoni che fa che non può stigmatizzare proprio nulla. Poi il film non ha alcun bisogno di essere stigmatizzato da te che non sei un critico, inoltre ti ricordo che nessuno dei presenti ha detto che è un super film ma un gay teem movie e come tale è stato trattato, ma c’è anche da dire che come tale è un film più che riuscito, in quanto raggiunge tutti i suoi obiettivi, e nel corso della pellicola non perde proprio nulla, ma rafforza ancor di più l’identità del personaggio centrale che pian piano si rende conto dell’amore che prova per il migliore amico, che quindi non è solo amicizia e che contemporaneamente egli è gay.

  10. PER HAL

    2) Se questo me lo chiami perdere di comunicabilità durante la pellicola allora ti devo dire che lo hai paragonato ad un film che non solo non ci si avvicina come temi ma anche per genere e situazioni, anzi ti ricordo che QUASI NIENTE non solo è uno dei film a tema, da molti utenti E CRITICI considerato, estremamente lento ma anche privo di vicende, in quanto il film è estremamente incentrato sui personaggi e basta risultando addirittura noioso con l’andare della pellicola come dici tu… SUMMER STORM invece è di tutt’altro genere ed inoltre s’intreccia in varie vicende, personaggi e aspetti che in QUASI NIENTE mancano, quindi fammi la cortesia cerca di allargare i tuoi orizzonti perchè veramente sono ridicole le cose che scrivi e i confronti che fai.

  11. (continua) Non c’è quell’intensità emozionale che un tema così bello e ostico richiede per cogliere fino in fondo l’obiettivo. A chi interessa veramente discutere di cinema e non fare solo bagarre, dico ad esempio che – proprio riguardo queste tematiche – un film più riuscito a mio parere è “Presque rien”, proprio perché riesce a creare a mantenere una tensione emotiva di grande afflizione che coinvolge lo spettatore fino alla fine.

  12. Primo. Sei pregato di esprimere le tue opinioni senza offendere, non ha alcuna autorità per ergerti a censore supremo.
    Secondo. Il mio giudizio sul film loda la confezione curata, ben visibile nella fotografia, nell’uso “narrativo” dei corpi. Il termine “inutile”, un po’ ‘tranchant’ era per stigmatizzare la solita attitudine a gridare al capolavoro sempre e comunque. Sono e rimarrò sempre convinto che esistono anche i giudizi intermedi fra l’eccellenza e l’abominio. I temi centrali sono sì quelli che girano intorno alla scoperta di sé da parte di un adolescente, tuttavia ritengo che il modo in cui siano sviluppati perdono di forza comunicativa con il progredire della pellicola. (continua)

  13. PER HAL

    Se ti sembra inutile i drammi interiori di un adolescente che deve ancora capire cosa gli sta succedendo e cosa significa essere gay in un’età difficile e in più innamorato del suo migliore amico etero, allora è inutile è il tuo commento come tutto quello che scrivi perchè ancora una volta ti sei fermato solo alla schiuma in superficie e non sei andato in fondo a capire quello che realmente descrive il film, certo non C’era Una Volta In America ma non è neppure Party Monster che è veramente inutile, ti consiglio di allargare le tue vedute di giudizio se non vuoi continuare a far figuracce pietose.

  14. Film abbastanza inutile. Mi sembra un bel po’ sopravvalutato. Davvero, nulla di che: sono temi ormai abbastanza abusati e non mi pare che qui vengano trattati in maniera più rimarchevole che altrove. Apprezzabile invece la fotografia e il modo in cui il regista utilizza il volto del protagonista.

  15. alexander

    io sono un ragazzo etero… ma ho voluto vedere questo film a tutti i costi!! Bene ne è valsa la pena… lo ritengo 1 dei migliori film in assoluto. Molti film parlano del tema “omosessualità” ma cadendo sempre nella volgarità. Summer storm questo non lo ha fatto anzi è 1 film ke fa ridere ma anche mooolto emozionare soprattutto nel punto in cui Leo invita Toby a dormire con lui… Non si parla sempre del sesso. questo film mette in risalto anke l’amicizia e la difficoltà di Toby nel fare il suo coming out. Film fantastico anke x le canzoni! per questo x me è un bello e meritatissimo 10! (unico lato negativo : la lingua! l’ho visto in tedesco 😀 … ma con i sottotitoli in italiano!!)

  16. amlodole

    Film veramente emotivo,pieno di sfumature riflessive,io sono un diverso
    mi rispecchio veramente nelle varie situazioni della storia di due ragazzi che interpretano veramente il significato dell’amore.

  17. io sn etero, e questo film mi è piaciuto veramente tanto, mi ha veramente fatto capire meglio come si può sentire un ragazzo sensibile come Toby nel fare il suo coming out. illuminante

  18. La colonna sonora è la cosa + bella in assoluto, i pezzi strumentali di niki reiser e la canzone di Vast (anche i suoi album) sono molto belli, me li porto sempre dietro in cuffia!

  19. Dato che questo film non è mai stato doppiato in italiano (o per lo meno io non l’ho assolutamente trovato in ita), spero di poter mettere un link in cui si possono scaricare i sottotitoli italiani di summerstorm-sommersturm:
    http://www.queerasfolk.it andando nella sezione Sottotitoli -> FILM

  20. io,invece,l’ho trovato troppo tenero…..in questo film sn alternate le risate e le lacrime benissimo…..è uno dei pochi casi,in cui il protagonista nn muore,anzi “rinasce”…..

Commenta


Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.