Spetters

Spetters
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • Tendenza LGBT GG
  • Eros
  • Media voti utenti
    • (25 voti)
  • Critica
Varie

Cast

Spetters

Nella provincia olandese, tre ragazzi coltivano il sogno del motocross: uno finisce su una sedia a rotelle, uno si scopre gay, e il terzo sceglie ambizioni più borghesi. Racconto corale e amaro, ricco di figure ben delineate. Il realismo brutale, a volte ai limiti dell’hard-core (la scena dello stupro del ragazzo gay), e il cinismo del regista questa volta non sono gratuiti. Altamente drammatica la scena del coming out con un padre fanatico religioso che lo picchia quasi a morte. I dialoghi della versione italiana sono di Pier Vittorio Tondelli. Da rivedere.

Condividi

Commenta


Varie

Protagonisti del film sono tre giovani che vivono in una cittadina olandese con l’aspirazione di diventare campioni di motocross. Gli allenamenti e le corse si alternano alle rispettive vicende sentimentali che trovano il comune denominatore in una biondina che con il fratello gestisce una rosticceria ambulante. Tutti e tre i protagonisti si innamorano di lei. Quello che potrebbe avere un avvenire nel mondo delle corse però subisce un grave incidente che lo lascia paralizzato e quindi, non riuscendo a reinserirsi, si uccide. Il secondo, che ha un padre fanaticamente religioso, vorrebbe emigrare in Canada, ma dopo alcune deludenti avventure omosessuali decide di rinunciare alle corse per cercare di convincere il padre a capirlo. Il terzo, infine, messi da parte i sui sogni di divenire campione, si mette con la biondina e insieme comprano il bar del padre del suicida per incominciare una nuova vita insieme.

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.