Sono positivo

Sono positivo
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • Tendenza LGBT GGG
  • Media voti utenti
    • (10 voti)
  • Critica
Varie

Cast

Sono positivo

La prima commedia italiana sarcastica sull’Aids indaga la vita di una famiglia di meridionali. Gli sfortunati familiari scoprono di essere tutti sieropositivi. E ognuno vuole risalire a chi l’ha contagiato. Vengono così a galla verità impensabili e rapporti segreti tra il marito ipocondriaco, la moglie frustrata, il fratello gay della moglie e l’amico di famiglia scroccone. Paradossalmente, la malattia servirà a tutti per riscoprire se stessi. Film discontinuo e debole sia nella sceneggiatura che nei contenuti che vorrebbero essere liberatori ma risultano solamente patetici.

Condividi

Un commento

  1. zonavenerdi

    Il film è riuscito malino. Ha un’ironia grossolana sia per come tratta la questione omosessuale (i gay vengono rquiparati a delle donne e pure oche), sia per come tratta la questione aids. Nel film si vorrebbe trattare argomenti seri con ironia, ma si riesce solo ad essere tanto patetici e molto deludenti.

Commenta


Varie

Mario e Rosaria sono marito e moglie. Con loro a casa vive Dino, fratello di lei e omosessuale dichiarato. Inoltre regolarmente a pranzo e a cena si presenta Sabino, un amico di Mario, nullafacente. La vita quotidiana viene un giorno sconvolta dalla notizia che Rosaria ha l’AIDS. Mario è preso dal panico, e dopo di lui anche Sabino comincia ad avere paura, perché lui e Rosaria sono amanti. Sabino se la prende con Dino, quando quest’ultimo gli dice di essere sieropositivo. I due si lasciano andare ad atteggiamenti affettuosi e Mario li sorprende. Intanto anche Mario ha avuto il responso del medico: lui ha la malattia dal 1996, contratta a Parigi in un locale di incontri erotici di ogni tipo. Adesso tutto è chiarito, ed anche Mario può cedere al corteggiamento di Dino. Quando sono a casa tutti insieme, arriva la notizia che è stata scoperta una nuova cura per debellare l’AIDS. Esultano, ma subito dopo restano perplessi. Ognuno rinfaccia colpe all’altro, e Mario vuole cacciare tutti di casa. Escono, Mario resta solo, avvicina un ragazzo in un parco. Gli altri ripassano in macchina e lo chiamano. Sabino e Rosaria davanti, lui e Dino dietro.

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.