Song of the Loon

Song of the Loon
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • Tendenza LGBT GGGG
  • Media voti utenti
    • (2 voti)
  • Critica

Cast

Song of the Loon

Il film, derivato dall’omonimo romanzo pulp di Richard Amory, è la storia di un giovane che cerca la felicità e l’amore nel West americano del 1870, arrivando ad accettare la sua omosessualità e realizzandosi così anche come uomo. Il film inizia coi ricordi di un anziano uomo delle montagne calforniane, Calvin, che racconta di come perdette il suo amante, Royce. Royce era inizialmente sconvolto da come gli altri omosessuali cambiavano facilmente partners. Il giovane si recò allora da uno stregone indiano che gli raccontò come fosse giusto e normale avere più di un amante. Rilassato nello spirito e nel corpo, Royce inizia così a cercare altri uomini con cui fare all’amore, abbandonando Calvin solo sulle montagne.
Il film ebbe una distribuzione limitata negli USA pur essendo girato e fotografato bene, con uno standard superiore alla media dei b movie. Il film è molto erotico, con nudi frontali e scene di rapporti omoerotici, ma non è un film pornografico, anche se all’epoca venne considerato da molti come tale, diventando addirittura il capostipite del cinema hard gay. Esite una versione in bianco e nero ed una a colori, senz’altro preferibile.

Condividi

Un commento

  1. grandejoe

    Curioso ma anche molto noioso nonostante la breve durata. Il film deve scontare la totale incapacità recitativa di tutti, una fotografia slavata che riduce splendidi panorami a collinette e, perché no, scene di sesso talmente plastiche (gli attori sono solo uno sull’altro ma si muovono pochissimo) da indurre allo sbadiglio. Nudi a iosa, ma ormai non impressionano più nessuno (e i sessi sono rigorosamente a riposo, altro che ‘hardcore’). A tutto questo un micidiale commento musicale in cui la fa da padrona l’ocarina (ascoltare per credere) che copre tutto e tutti. Un’occhiata la merita, se non altro per curiosità.

Commenta


Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.