The Slaughter Rule

The Slaughter Rule
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • Tendenza LGBT GG
  • Media voti utenti
    • (0 voti)
  • Critica
Varie

Cast

The Slaughter Rule

Un film bellissimo e coinvolgente, anche se presenta una situazione difficile e complicata. Forse fin troppo ambiguo e nello stesso tempo troppo timoroso di affrontare certi argomenti, come la possibile omosessualità dei protagonisti. Si dilunga in una scena di intensa emotività fra i due protagonisti maschili, ma poi si premura di farci vedere una storia d’amore etero, come per assicurarci che il ragazzo non è omosessuale. In ogni caso la storia del film è tutta nell’intenso rapporto tra i due protagonisti maschili, nell’impossibilità di vivere apertamente il proprio sentimento, per il coach, e nella incapacità, o paura (omofobia interiorizzata), del ragazzo di riconoscere i propri. Il rapporto tra i due lascia comunque ampia libertà di interpretazione, secondo i gusti dello spettatore, anche se un po’ più di coraggio da parte del regista avrebbe dato al film un significato ed una consistenza maggiori. Io comunque ci ho visto una grande storia d’amore omosessuale, con anche un lieto fine duramente conquistato.

Condividi

Commenta


Varie

Roy, il protagonista del film, cade in depressione dopo la morte per suicidio del padre. Poco dopo entra nella squadra di football guidata da un allenatore, Gideon, dall’aspetto alquanto trasandato, che proviene dal texas, dove questo sport è quasi una religione. Anche il migliore amico di Roy, Tracey, entra nella squadra. Nasce subito una intensa amicizia tra Roy e Gideon, ed il passato di Gideon, ambiguo e misterioso, ne segnerà l’evoluzione.

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.