Scherzi del cuore

Scherzi del cuore
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • Tendenza LGBT G
  • Media voti utenti
    • (11 voti)
  • Critica
Varie

Cast

Scherzi del cuore

Devo dire subito che il film, criticabile fin che volete e forse giustamente in quanto troppo somigliante ad una soap opera, mi ha commosso e coinvolto, tanto da sentire il bisogno di rivederlo subito. Cosa non di poco conto, almeno per me, che prima di rivedere un film deve passare almeno . . . una settimana! Sono comunque sicuro che a molti gay questo film piacerà. Gradevolissima sorpresa la presenza di un attore esordiente, Ryan Philippe, bravo e veramente bello. Fa la parte di un ragazzo etero sieropositivo. La storia del ragazzo omosessuale che sta morendo di Aids è invece alquanto scontata e già vista. La regina del film rimane comunque Gena Rowlands, affascinante anche se ingrassata. Per passare due ore di sereno divertimento (nonostante l’Aids).

Condividi

Un commento

  1. Jim Puff

    Il film nonostante l’impostazione da soap opera è un discreto affresco di vite umane che si incontrano, litigano e si riappacificano, raccontato con tenerezza e brio.

    E a parte la storia del ragazzo morente di aids non proprio originale il resto è fresco e divertente.

Commenta


Varie

Paul e Hannah, coppia ormai matura, litigano da un po’ di tempo a motivo di una presunta infedeltà che lui avrebbe commesso anni prima. All’interno della loro grande casa, ricordi e ripicche si alternano tra dolori, nostalgie, rimpianti. Intanto in un albergo, Gracie si incontra con un uomo con cui ha una relazione extraconiugale: lui vorrebbe che il loro legame fosse più frequente, ma lei si oppone decisamente. Meredith, regista teatrale, dopo negative esperienze, rifiuta nuovi corteggiamenti, ma poi si vede messa alle strette dalle insistenze di Trent, spiritoso e convincente. In discoteca, Joan, giovane bella ed esuberante, rompe per telefono con un ragazzo e subito le capita di conoscere Keenan, dal quale è attratta ma che rifiuta qualsiasi appuntamento. Hugh si aggira per bar e ristoranti notturni: avvicina donne diverse e racconta loro versioni differenti ma sempre terrificanti della propria vita privata. In ospedale il giovane Mark sta morendo di Aids, assistito dalla madre che, tra le lacrime, cerca di alleviarne la sofferenza. Il finale vede Paul e Hannah riconciliati dal reciproco affetto, più forte di qualunque incomprensione. Intorno a loro, quando si celebra il rinnovo della loro promessa matrimoniale, ecco le tre figlie: Gracie, Joan, Meredith. Il pastore che celebra è l’amante di Gracie, che però adesso è accanto al marito Hugh. Joan presenta ai genitori Keenan, e lo stesso fa Meredith con Trent. Tutte le situazioni sembrano all’apparenza ricomposte.

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.