Scene di lotta di classe a Beverly Hills

Scene di lotta di classe a Beverly Hills
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • Tendenza LGBT G
  • Media voti utenti
    • (0 voti)
  • Critica
Varie

Cast

Scene di lotta di classe a Beverly Hills

A Beverly Hills, in un week end in cui deve svolgersi la veglia funebre del marito Sidney (strangolatosi per aumentare il piacere di un’avventura amorosa), l’affascinate vedova Clare, celebre attrice di telenovelas, che vive con la figlia giovanissima Sandra, riunisce nella propria lussuosa villa un gruppo di parenti ed amici. C’è Lisabeth, la migliore amica di Clare, divorziata di recente, che, essendo momentaneamente inutilizzabile la sua adiacente dimora, si trasferita lì col figlio Willie, giovanottino malaticcio, e col proprio fratello Peter, accompagnato dalla nuova moglie Tobel, vistosa diva di pornofilm. C’è poi il maturo amico dietologo Van de Kamp, ospite abituale di Clare, e infine giunge inatteso anche Howard, il ginecologo ex marito di Lisabeth. Sono presenti inoltre i due domestici di Clare, la matura messicana Rose e il giovane chicano Juan, e Frank, il cameriere di Lisabeth. I due giovanotti, di bell’aspetto e molto sicuri di sé, scommettono fra loro di conquistare l’uno la padrona dell’altro, e subito contribuiscono attivamente ad aumentare la sarabanda di avventure erotiche, che si intrecciano fra tutti i presenti nella villa ospitale. Nessuno pensa a piangere il defunto Sidney, ma il fantasma di lui appare spesso alla moglie, inbarazzandola con la sua scomoda presenza. Si scopre poi che Howard, ex marito di Lisabeth, è stato precedentemente l’amante di Tobel (ora moglie dei suo ex cognato), e dopo che l’ardente pornodiva avrà avuto brevi avventure col domestico Frank e col nipotino Willie, partirà col ginecologo, essendo disamorata di Peter. Frank infine riesce a diventare l’amante di Clare, e Juan conquista Lisabeth, ma si innamora così seriamente di lei che i due partono insieme, dopo che il giovane, che ha affermato di aver perso la scommessa (per delicatezza verso l’amata), ha “pagato”, secondo i patti, la prestazione particolare dovuta a Frank. Anche Sandra parte poi con Van De Kamp, e Willie ha una seconda avventura: stavolta con la domestica Rose. (Cinematografo.it) Amicizia virile, solidarietà e complicità tra due camerieri di facoltose signore, i quali finiscono a letto insieme (splendido nudo del posteriore) per pagare una scommessa su quale dei due avrebbe conquistato per primo le grazie delle rispettive padrone. (F.T.)

Condividi

Commenta


Varie

CRITICA:
“Il film affronta con umorismo al vetriolo la parodia del mondo patinato e irreale della buona società di Beverly Hills. Il regista si diverte un mondo a dipingere questo microcosmo di snob viziati e annoiati che vivono totalmente fuori dalla realtà, preoccupati solo di soddisfare le loro bramosie sessuali e i loro più futili capricci (memorabile il fantasma del marito morto Sidney interpretato dal regista Paul Mazursky). La satira della lotta di classe californiana non colpisce solo i ricconi, ma vengono presi di mira anche i loro servitori che Bartel descrive in modo non meno sferzante. Questa società irreale che abita le sfarzose ville di Beverly Hills sembra uscita direttamente dal mondo improbabile delle soap-opera a stelle e striscie che popolano i nostri palinsesti televisivi pomeridiani, dove tutti vanno a letto con tutti, ma Bartel non si prende mai troppo sul serio e sceglie il registro giusto per scardinare dall’interno questo stesso mondo. Confezione di gran classe e dialoghi scoppiettanti fanno del film una delle più originali e godibili commedie degli anni ’80.” (Alex Bardine, FilmDvd)

“Durante un weekend in casa di un’affascinante vedova, servi e padroni superano le barricate e le barriere tra le lenzuola. Vorrebbe essere una commedia erotica grottesca alla Bunuel con il ritmo di certi vecchi film di Ren Clair, un confuso collage di teatro e cinema europeo, molto americano, molto impuro. Si sorride, comunque.” (Il Morandini).

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.