Saranno famosi

Saranno famosi
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • Tendenza LGBT G
  • Media voti utenti
    • (3 voti)
  • Critica
Varie

Cast

Saranno famosi

I sogni, le aspirazioni, gli amori e le delusioni di un gruppo di studenti della Hight School of Performing Art di New York, tenuti a dare il massimo in ogni disciplina oltre che in quella prescelta. L’American dream dei ventenni in un film che contribuì a rilanciare il musical, aggiornandolo alle mode degli anni ottanta. In un personaggio secondario viene presentata assai bene la malinconia del ragazzo che si scopre gay e vede la sua vita nella solitudine.

Condividi

4 commenti

  1. thediamondwink

    Alan Parker, proveniente dal recente successo di “Fuga di mezzanotte”, si cimenta nel suo secondo film musicale riuscendo, ancora una volta, a conquistare critica e premi. A me, onestamente, Parker, non piace tanto, probabilmente i suoi titoli migliori sono proprio “Fuga di mezzanotte” e “The Wall”, certo non Fame. Ma il film si lascia guardare, non è così male per essere un musical del 1980 … 😀

Commenta


Varie

A New York, presso la High School of Performing Arts di Manhattan si svolgono le audizioni dei numerosissimi giovani aspiranti a divenire ballerini, cantanti, attori, musicisti in vario modo. I selezionatori, assai severi, non si lasciano ingannare né dall’audacia di alcuni né dalla timidezza di altri; non danno peso ai racconti di già avvenuti successi e alle numerose bugie. Nonostante le molte eliminazioni, gli ammessi sono numerosi ed ha inizio lo studio che durerà quattro anni. I ragazzi e le ragazze non tardano a scoprire che dovranno continuare gli studi normali e, per quanto concerne le materie tipiche della scuola, una “Università dell’arte”, non potranno limitarsi alla specialità sognata, ma dovranno eccellere in tutte le specialistiche discipline. Appaiono così i ribelli: il portoricano Leroy che riuscirà a concludere nonostante le continue lotte con una docente; la viziata Lisa, aspirante ballerina che verrà espulsa. Bruno Martelli, figlio di un tassinaro, rinuncerà alle sofisticherie dell’elettronica, legherà con Coco. Doris Finsecker, timida e complessata per il fatto di essere ebrea, guadagnerà fiducia in se stessa, ridimensionerà l’ossessiva madre, aiuterà l’altrettanto timido Montgomery e appoggerà Ralph Bunsky il quale scoprirà il proprio talento di “intrattenitore”, ma avrà bisogno dei consigli di Montgomery quando andrà troppo oltre. Il corso si conclude con uno spettacolo corale e vario che dimostra l’alta professionalità raggiunta dagli alunni. Fuori il mondo li attende: quale sarà il loro destino? Raggiungeranno la sospirata fama? Solo una cosa è certa: la dura scuola li ha fatti maturare.

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.