Sagan

Sagan
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • Tendenza LGBT LLL
  • Media voti utenti
    • (5 voti)
  • Critica

Cast

Sagan

Un film sulla vita della scrittrice anticonformista e libertaria Francois Sagan, prodotto dalla rete tv FR2 che ne manderà in onda una versione lunga. “… Il film inizia dalla fine: un fotografo arriva sul portone del piccolo castello vicino a Honfleur nel quale Françoise Sagan, prigioniera senza più scampo di alcool e droghe, incapace oramai di scrivere una riga, finisce i suoi giorni. Madame Le Breton, la governante (la quale, come tutte le assistenti di Sagan, sarà molto di più di un´impiegata, nonché l´unica sul suo letto di morte), ha appena tolto il nome della scrittrice dalla porta. Per proteggerla. Per evitare gli avvoltoi che, minacciosi, volano sopra una vita in decomposizione. Il ragazzo bussa, la governante gli apre. «Cerco Françoise Sagan» dice. «Non abita più qui» risponde la donna. L´inquadratura seguente, all´interno della casa, fa venire i brividi: è un primo piano della scrittrice, distrutta, il viso avvizzito sotto l´impeccabile caschetto di capelli biondi.
Subito dopo la ritroviamo castana. Ha diciotto anni e arriva a tavola, dove la famiglia è riunita, portando una notizia meravigliosa. Il suo primo libro, “Bonjour tristesse”, è stato accettato dalla casa editrice e presto uscirà. L´ispirazione gliela ha data Rimbaud, il titolo lo ha preso da una poesia di Paul Eluard e anche il nome avrà un´origine letteraria, addirittura proustiana. Da Françoise Quiroz, figlia di un ricco industriale, diventerà Françoise Sagan, come la principessa di Sagan nella “Recherche”… Il film racconta tutto e con dovizia di particolari. L´incontro con i tre che saranno la sua corte, i suoi compagni di strada: Florence Malraux (Margot Abascal), figlia dello scrittore e ministro; lo scrittore e giornalista Bernard Frank (Lionel Abelanski) e l´ex danzatore dell´Opéra Jacques Chazot (Pierre Palmade), mondano e omosessuale. Poi i due mariti: l´editore Guy Schoeller (Denis Podalydes) per soli due anni e Bob Westhoff, omosessuale, dal quale nel ´62 ebbe Denis, l´unico figlio mai saputo amare. E le due compagne: l´ex mannequin Peggy Roche (Jeanne Balibar), amatissima, con la quale visse quindici anni e che morì nel ´91 (e nel film, alla notizia della morte, Sagan grida: «E adesso con chi dormirò io la notte?»), e la ricca e cattiva Ingrid Mechoulam (nel film si chiama Astrid ed è Arielle Dombasle) che la salvò dalla miseria, ma la allontanò dagli amici, la isolò dal mondo, restituendole alla fine quel sentimento di solitudine che era stato il suo incubo…” (Laura Putti, La Repubblica)

Visualizza contenuti correlati

Condividi

6 commenti

  1. philipe ferrand

    Ca fait 1 jour que j ai vu ce film avec mon compagnon, et nous sommes encore sous le choc.Sagan nous a conquis,et Sylvie Testud aussi.C’est pour nous une belle lecon de vie, loin des carquans bourgeois actuels.Il y avait en France , de 50 a 80, un profond désir de liberté.Retrouver Sagan, dans sa vie associée comme cela a ses reflexions litteraires et merveilleusement interpretée.
    Francoise Sagan, je l’adorais déja enfant lorsque je la voyais a la télévision car j’avais réellement l’impression qu’elle me parlait, meme si sa timidité maladive rendait parfois sa voix inaudible, et si son regard était fuyant.Tant d humanité se manifestait, nous n’oublirons jamais Sagan dans l’interview tv, avec Piere Desproges, a voir et a revoir.

  2. Salve ragazzi, io sono italiano ma vivo a Bruxelles, ho visto il film sulla vita della Sagan, qui è gia uscito da tempo. Il film è molto bello ma anche molto crudo sulla sua vita “brucita” sulla sua solitudine, anche se era circondata da tante, troppe persone e falsi amici. Devo dire che sono uscito dal cinema molto colpito perché conoscevo la Sagan solo di nome. Comunque il film è molto bello per capire un certo periodo socio culturale e per approfondire un’altro “genio e sregolatezza”!!!! Saluti a tutti
    PS non é vero che i film francesi sono molto pesanti, io che vivo in Belgio ne vedo tantissimi molto belli e divertenti che purtroppo non arriveranno mai in Italia, come qui arrivano solo certi film Italiani e non tutti quelli che vedo sui vari siti e nei vari trailers dell TV italiane.

Commenta


Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.