Private Romeo

Private Romeo
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • Tendenza LGBT GGG
  • Media voti utenti
    • (15 voti)
  • Critica
Guarda il trailer Varie

Cast

Private Romeo

La storia si svolge tutta all’interno dell’accademia militare McKinley dove otto cadetti devono seguire un corso di addestramento. L’amore non conosce confini e presto divampa anche in questo originale contesto dove i ragazzi iniziano a leggere in classe la tragedia di Romeo e Giulietta di Shakespeare. Il dramma si concretizza presto fuori dalla classe e diventa la lente con cui vengono esaminate le vite di queste giovani. I personaggi si dividono nella classica contrapposizione dei Capuleti e Montecchi, guerrieri di opposte fazioni che si fronteggiano. Assistiamo al primo appassionato bacio che lascia i due protagonisti colmi di desiderio e passione. La storia prende nuovi significati quando i due ragazzi scelgono di continuare nel loro amore, incuranti delle occhiate furtive e dei risolini che provengono dai loro commilitoni. Quando la tensione tra i due gruppi trabocca, tutti questi bei ragazzi vengono coinvolti dall’agitazione per questo amore proibito… Il regista Alan Brown usa con parsimonia i dialoghi originali del dramma scespiriano, dando loro ancora maggiore effetto con riferimenti alle situazioni dei giovani gay di oggi. Gli attori provengono tutti da esperienze teatrali su testi di Shakespeare, cosa che possiamo apprezzare nel pathos aggiuntivo che danno alla vicenda, mescolando abilmente vecchio e moderno (notare la splendida interpretazione di Mercurio da parte di Hale Appleman). I due protagonisti Matt Doyle e Seth Numrich ci regalano una superba alchimia di sentimenti e desiderio, proprio come emerge dall’intramentabile storia d’amore scespiriana.

Condividi

12 commenti

  1. Trovo l’idea del film carina, ma il testo di Shakespeare non brilla per niente in questo film, gli attori sono bravi, ma risulta parecchio surreale,il film si regge su alcuni pochissimi momenti di delicata tenerezza, ma per il resto non trasmette grande emozione per quanto mi riguarda, il mio voto è 5

  2. pyilaria

    Drammatico? Questa è fantascienza!!! I dialoghi avrebbero dovuto essere adattati all’epoca e ai personaggi. Due baldi giovini chiamati ‘sweet nurse’ e ‘Giuliette’? Ma daaaaiiiii

  3. pitumpa

    Emozionante, l’ho visto e rivisto sino alla nausea…erano anni che un film non mi prendeva così tanto! Era da molto che lo aspettavo! 🙂 Certo l’idea non è originale in se, ma gli attori li ho trovati eccezionali, la performance di Hale Appleman nel ruolo di Mercuzio fantastica, i due protagonisti (un bellissimo Seth Numrich) più che godibili, riuscivano a trasmettermi le stesse paure ed emozioni dei personaggi!
    Trovato streaming con sottotitoli in tedesco…per fortuna che mi ero studiata l’opera teatrale a scuola 😛

  4. L’idea in sè di questo film non è davvero molto originale. Le trasposizioni di drammi opere balletti in tempi attuali con personaggi gay o no sono strabordanti e in generale a priori non mi piacciono affatto. Le eccezioni sono pochissime. Il Lago dei Cigni di Bourne è una di quelle. Questo film si regge per la bravura dei ragazzi attori (oltretutto gran figaccioni) e poco altro. Le parole immortali del dramma ogni tanto diventano grottesche e a tratti ti fanno chiudere gli occhi pensando a Giulietta Giulietta e a Romeo Mercuzio ecc. nella splendida Verona di Shakespeare. Vi consiglio i sottotitoli inglesi perchè Shakespeare in lingua originale con accento yankee non è il massimo per chi vuole capire tutto da pignolo. Voto 7.

  5. poetamaledetto

    Mi fa piacere leggere che altri, oltre me, hanno amato ed apprezzato la straordinaria performance attoriale dei giovani attori protagonisti di questo bellissimo film. L’idea in se forse non sarà “originale” ma molto lo è invece la gamma di emozioni che sanno evocare.

  6. molto bello.i due protagonisti sembra stiano realmente vivendo la loro storia d’amore.assplutamente nella realtà odierna(pur rifacendosi a shakespeare).da vedere assolutamente e non solo dagli amanti dei gaymovies

  7. Ho visto questo film dopo averlo a lungo cercato. Non pensavo che lo avrei mai detto, ma questo film ha superato brokeback mountain che fino a ieri era il mio preferito. Invece Private Romeo lo supera per la quantità e la qualità di emozioni che infonde. E’ assolutamente perfetto. Se potessi voterei anche oltre il 10.

Commenta


trailer: Private Romeo

Varie

When eight cadets are left behind at an isolated military high school, the greatest romantic drama ever written seeps out of the classroom and permeates their lives. Incorporating the original text of ‘Romeo and Juliet,’ YouTube videos, and lip-synced Indie rock music, Private Romeo takes us to a mysterious and tender place that only Shakespeare could have inspired.

————-

Iambic pentameter never sounded so sexy as when delivered by Matt Doyle and Seth Numrich (both accomplished Broadway actors) while shaving in a locker room in this modern-day military high school-set gay reboot of Shakespeare’s Romeo and Juliet. Director-writer Alan Brown mixes contemporary asides with the revered text, tosses in YouTube videos, social networking, and lip synching, and gets committed performances from his charismatic leads as star-crossed young lovers who are also soldiers-in-training. (Advocate)

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.