Plata Quemada

Plata Quemada
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • Tendenza LGBT GGGG
  • Eros
  • Media voti utenti
    • (290 voti)
  • Critica
Varie

Cast

Plata Quemada

Plata Quemada (Soldi in fiamme) è un film tratto da un fatto di cronaca accaduto negli ultimi mesi del 1965. E’ la storia di Angel e Nene, la storia di un amore due volte clandestino: amore tra fuorilegge e omosessuali. Due esseri uniti dall’identità che reca dolore e la mancanza di ogni speranza. Condanati ad un amore che hanno terrore di nominare e di riconoscere ma consapevoli ognuno di loro di avere nell’altro l’unica cosa che si possieda al mondo. Plata Quemada è la storia del percorso di questa coppia di amanti maledetti, attraverso una trama che li fa diventare eroi tragici. Film epico e struggente, una versione di Bonny & Clyde gay che non vi lascierà indifferenti.

Condividi

47 commenti

  1. pyilaria

    Film molto bello e commovente. Non si vogliono celebrare due assassini psicopatici, le cui azioni sono assolutamente discutibili, ma si vuole mettere in luce il forte legame che li unisce, a prescindere da tutto. Si amano con un’intensità tale da far passare in secondo piano quello che fanno. Si faccia avanti chi non ha mai sognato un amore così!

  2. E’ un film bellissimo,commovente. lacrime senza fine .strano ma vero .esistono ancora amori cosi?? Leonardo Sbaraglia dolce e sensuale. perfetto e meraviglioso . figo quanto basta. l’uomo che ho sempre sognato.

  3. zonavenerdi

    L’ho rivisto ancora e proprio considerando che è un film tratto da una storia vera mi chiedo come si possa sprecare la propria vita in questo modo. E’ comunque un film intenso: questo si …

  4. thediamondwink

    non è un capolavoro, ma un racconto di cronaca nera realmente accaduta nell’autunno del 1975 a Bueno Aires. Molto crudo, a tratti un pò troppo esagerato, il racconto della fuga si intreccia, in modo eccellente, con la storia d’amore tormentata dei due protagonisti. Forse un pò troppo lungo, nel raccontare i retroscena e l’intimità dei due, ma di effetto e decisamente “spericolato”. Buona la regia, bravi gli attori.

  5. Molto bello, forte e pieno di sfumature, inoltre le dinamiche della coppia gay, il loro amore, la gelosia, le incompatibilità, le incomprensioni e nonostante tutto il forte legame che li unisce e che li porta fino alla fine, sono veramente l’aspetto più bello di tutto il film. Consigliato da non perdere.

  6. zonavenerdi

    Il film è bello, ma i personaggi sono davvero folli. Solo per i loro contiunui errori e per quel voler “agitare” la pistola che sono stati presi. Per tutto il film ti viene istintivo tifare per loro; ma dopo all’ennesima ceppellata ti viene da dire: “… e va bè, allora lo avete voluto voi …!”

  7. E’ indubbiamente un film di fortissimo impatto e secondo me per pochi motivi. I due psicopatici amanti , nonostante la scia di sangue che li avvolge , diventano due eroi per la cruda violenta passione che li lega e che li porta alla morte come a una sublimazione finale del loro amore , alla Tristano e Isotta per interderci. E questo travolge lo spettatore che dimentica di che razza di assassini i due siano realmente. Poi i due interpreti (anzi i tre) principali sono dei figaccioni che sanno recitare e molto bene direi. Per ultimo una scenaggiatura incalzante e sapientemente melodrammatica porta al cupio dissolvi finale con un crescendo di angoscia ansia e partecipazione. Da vedere, Voto 8.

  8. Il film è stupendo, con la sua poetica acre e sabbiosa è praticamente un susseguirsi di scene struggenti e bellissime. Però una volta finito di vederlo mi chiedo cosa si volesse raccontare. Se regia e attori sono riusciti in pieno, mi rimane il dubbio sull’intento della sceneggiatura: on so, ma è come se il tutto mancasse di uno sguardo di insieme, non ha un taglio riconoscibile, nessuna rielaborazione artistica sul contenuto di quanto si sta dicendo. E’ una storia rappresentata benissimo, ma non si capisce, o almeno io non capisco, il perché, il cosa si voleva lasciare allo spettatore, cosa si voleva raccontare con questo. Insomma, manca di un livello di lettura più universale, secondo me, ma la bellezza del tratto mi spingono comunque a consigliarne la visione, essendo da lode, nel complesso il mio voto è otto.

  9. Porca miseria. Non lo so se questo film è definibile “grande”, non essendo critico cinematrografico, però certe scene ti spezzano il cuore. L’ho visto coi sottotitoli, in lingua originale, e mi convinco sempre di più che lo spagnolo sia davvero una lingua di carne.. Guardatelo, non perdete neppure tempo a leggere la trama, cercatelo subito e guardatelo!

  10. E’ unico dei pochissimi film che rispecchia a pieno la mia idea di omosessualità in fatto di coppia. Mi è capitato un ragazzo da cui non riuscivo mai a separarmi e con cui avevo un feeling così forte.

  11. Questo film è un piccolo capolavoro. Punto. I commenti negativi lasciano il tempo che trovano: mi sento solo di consigliare di informarsi meglio su ciò che si va a guardare, prima di guardarlo.
    Il film è tratto, più o meno liberamente, dal romanzo omonimo (“Burn Money”) che raccontava una storia vera, piuttosto famosa in Argentina. I due protagonisti sono, innanzi tutto, due fuorilegge: questa è la prospettiva corretta. Poi ci sono tutte le altre caratterizzazioni, che poi compongono il fascino del quadro: il legame ambiguo e particolarissimo fra i due uomini, la palese instabilità mentale di uno dei due etc. etc.
    Concordo con chi dice che trattasi di film stra-sottovalutato.

  12. Marco42

    Beh Anna85, ancora adesso vi sono diversi paesi in cui gli omosessuali son considerati feccia sociale ma ciò non vuol dire che questi vadano in giro minacciando con armi i partner sessuali nei cessi pubblici! E anche il fatto di essere criminali ricercati non giustifica la violenza gratuita; questi poi erano soprattutto rapinatori, assassini solo per necessità o per sbaglio. A me è sembrato piuttosto un voler spingere sul pedale dell’effetto per caricare e impressionare il pubblico ma con risultati mediocri, anche perchè essendo un film biografico ha pretese di veridicità. Diciamo che è la storia di due psicotici gay e stop. Avesse avuto un tono più ironico l’avrei anche capito ma così l’ho trovato solo irritante. Quanto al fatto di essere in un paese fortemente credente, beh basta guardarsi attorno, non necessariamente in Italia.

  13. Marco 42 sei fuori strada: come puoi desiderare che due personaggi del genere siano persone NORMALI? Innanzitutto, essere gay negli anni ’60 equivaleva ad essere considerati alla stregua di rifiuti della società: conta anche il fatto che il sudamerica è un paese fortemente credente, e hai già il quadro della situazione. In più, questi sono due criminali ricercati. Cosa ti aspettavi? Bah.

  14. Marco42

    Boh, visto stasera in dvd, a me non è piaciuto, l’ho trovato tronfio, barocco, irritante. I due protagonisti lasciano allibiti, uno è uno schizofrenico in preda a voci e crisi mistiche (il seme è sacro non va perduto!!!) e l’altro è un repressone che cerca sesso nei cessi pubblici puntando la pistola sul malcapitato di turno.
    Era veramente necessario rappresentare i protagonisti come 2 deviati mentali per rendere credibile la passione? Ma 2 maschi normali no? O almeno uno su 2?
    Guarda caso il più equilibrato è il ragazzetto etero. Vabbè, da dimenticare.

  15. Mi ha strappato più di una lacrima. La scena del bacio finale in particolare è una delle cose più struggenti che abbia mai avuto il piacere di vedere. Nella confusione finale, con la polizia alle calcagna e la minaccia di una morte imminente, si assiste alla vera rappacificazione tra Angel e Nene: con quel bacio si sono detti tutto, hanno davvero raccolto tutto il film in quel piccolo ma significante momento.
    Per non parlare della scena [SPOILER] della morte di Nene, lì sembravo davvero la fontana di Trevi.
    Assolutamente consigliato, anche se difficilissimo da trovare!

  16. tragico e struggente ….bellissimo senza retorica…uno dei film a tematica gay più belli, secondo me che nelle varie classifiche dovrebbe essere posizionato in ben altre posizioni…al 2° posto dopo brokeback mountin

  17. Le scene polizesche sono involontariamente ridicole,gli inserti musicali che si posso ascoltare durante le scene d’azione confermano la poca capacità del regista di cimentarsi nel genere action. La dinamica di coppia rimane troppo spesso sul vago. Pregi: gli attori sono quasi tutti bravi, un particolare riconoscimento va dato agli attori protagonisti molto credibili. Vale la pena guardare questo film per la intensa scena finale del bacio, un insieme di drammaticità e sensualità mai vista in precedenza.

  18. Il film vale la pena vederlo:interessante,attori bravi e tutto il resto…però davvero nn capisco perchè nella metà dei film gay i protagonisti si evitino fino alla fine(quasi sempre tragica). In questo film in particolare è snervante!

  19. Una storia realmente accaduta da vedere assolutamnte,la rappresentazione di un amore che convive con una situazione difficile legata all’Argentina di quegli anni.Attori granidosi fomidabili che fanno trasparire ogni singola emozione per l’intero film.

  20. lotus123

    ragazzi.. questo film è di una potenza eccezionale.. la storia d’amore tra i due, pur essendo priva dei segni esterni caratteristici (“stiamo, non stiamo insieme, mi tradisci, etc..”) è assolutamente carica di sostanza, probabilmente più delle storie d’amore vere e proprie..
    E poi le interpretazioni degli attori sono fenomenali..
    Un capolavoro al pari di brokeback, o forse ancor di più?

  21. Film capolavoro, intenso come il sangue che scorre nelle vene dei protagonisti. Cupo come i miglior film noir di un tempo, pieno di passione e sensualità. Dove la vita e la morte sono eventi epici, di fronte ai quali l’uomo balla sul filo della pazzia, e dove l’amore acceca fino al punto di….
    In assoluto uno dei miglior film che abbia visto negli ultimi anni.

  22. g|lly88

    ankio l’ho visto……spettacolare!!!!!!!!nn mai visto raccontare l’amore così bene…..gli attori sn stati bravissimi…..questo, insieme brokeback mountain,è diventato il mio film preferito….è un peccato ke pochi lo conoscano!!!!

Commenta


Varie

É la storia di tre rapinatori che mettono a segno un grosso colpo; la particolarità del film sta nel fatto che il regista ha voluto incentrare la vicenda intorno al rapporto d’amore tra due dei componenti della banda; il film, interpretato dagli atletici e fascinosi Eduardo Noriega e Pablo Echarri, “vanta” una scena di nudo frontale dell’attore Leonardo Sbaraglia che interpreta il terzo componente del gruppo di rapinatori.

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.