Permanent Residence

Permanent Residence
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • Tendenza LGBT GGG
  • Eros
  • Media voti utenti
    • (10 voti)
  • Critica
Guarda il trailer

Cast

Permanent Residence

Esiste una vita dopo la morte? Se lo chiede ossessivamente il giovane Ivan la cui esistenza, costellata di successi professionali è, da un punto di vista amoroso, irrisolta: l’amicizia profonda e platonica con un ragazzo etero, l’intensa passione per un giovane palestinese che durerà per tutta la vita. Un film che viaggia oltre il tempo e nello spazio, edonista e contemplativo, carnale e filosofico. Dello stesso regista di Amphetamine.

Condividi

4 commenti

  1. L’ho guardato attratto, confesso, attratto dalla crocetta rossa che denota il livello di eros nella scheda qui sopra e devo dire che sotto quel profilo non sono rimasto deluso: la tensione erotica, c’è tutta. Il resto è un po’ un viaggio, un trip alla wim wenders, condito da un po’ di melò orientale. Il viaggio – un vero volo pindarico – se lo fa tutto il protagonista gay verso l’etero, viceversa, ovvero quali siano i sentimenti del protagonista etero verso l’amico gay restano spiacevolmente misteriosi. da vedere per eros, ambientazioni…insomma per farsi un viaggio

  2. refollo

    bello veramente bello momenti scenografici belli una storia plausibile e ben coordinata peccato mi sarebbe piaciuta di più la versione con sottotitoli in italiano

Commenta


trailer: Permanent Residence

https://youtube.com/watch?v=Z6U2TLM5B9c%26hl%3Dit_IT%26fs%3D1

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.