The Nude Restaurant

The Nude Restaurant
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • Tendenza LGBT Q
  • Eros
  • Media voti utenti
    • (2 voti)
  • Critica
Varie

Cast

The Nude Restaurant

In un bar dove tutti sono nudi [perizoma], Viva parla a ruota libera delle sue fallimentari esperienze di modella e dei preti che le saltavano adosso quando era piccola. Con gli altri avventori si parla di contestazione, guerra del Vietnam e fine dell’era hippie. La macchina da presa di Warhol registra impassibile il narcisismo e il flusso di coscienza degli attori, abolendo ogni differenza tra vita reale e messinscena, e limita il suo intervento a qualche gioco di montaggio. “Ti annoi?”, chiede Viva dopo mezz’ora. “Mi piace ascoltare dei brani. Credo che il mio inconscio sia sempre in ascolto” risponde Mead. Anche i film di Warhol vanno visti distrattamente, e a distanza di tanti anni sembrano reportage involontari sulla fine di un’epoca e dei suoi sogni. Il titolo è un omaggio al “Pasto nudo” di Burroughs. Uscito doppiato per la Raro Video. (Paolo Mereghetti)

Condividi

Commenta


Varie

In un ristorante di poche pretese e pochi clienti tutte le regole e le convenzioni borghesi vengono capovolte o abbattute. Niente abiti per i clienti, niente divise per i camerieri, tutti sembrano essere piuttosto a proprio agio e questa libertà anche di costumi (o abiti!) permette ai vari personaggi di lasciarsi andare alle proprie memorie, angosce, confessioni. (RaroVideo)

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.