Il mondo secondo Garp

Il mondo secondo Garp
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • Tendenza LGBT T
  • Media voti utenti
    • (0 voti)
  • Critica
Varie

Cast

Il mondo secondo Garp

Prima interpretazione di Glenn Close e subito candidata all’Oscar. Anche il titolo del film dovrebbe essere “Il mondo secondo la madre di Garp”. Vuole un figlio ma non un marito, così si fa mettere in cinta da un soldato morente verso la fine della guerra. Il figlio, Garp, sarà un maschio e tutte le sue proccupazioni saranno di renderlo sensibile e amorevole in modo che sia in grado di comprendere il mondo femminile. Diventerà un’icona delle femministe di tutto il mondo e Garp faticherà a comprenderla. Definisce gli uomini come il nemico, almeno fino a prova contraria. Apre la sua casa a centinaia di donne che hanno subito violenza e abusi da uomini. Fra il suo staff di collaboratrici c’è un transessuale che nel film rappresenta un ponte tra i due sessi ed è il personaggio più stabile e maturo di tutti. Film a metà tra commedia e tragedia, deve il suo fascino ad un miscuglio di immaginazione e realtà difficili da distinguere. Istintivo.

Condividi

Commenta


Varie

Jennie Fields, un’infermiera del New Hampshire, volendo un figlio, se lo procura possedendo un sergente aviatore non identificabile (egli farfuglia solo la parola garp), che se ne sta moribondo in ospedale. Il bambino – Garp – cresce sotto gli occhi di una madre efficiente e possessiva. Lui sogna sempre del padre, vorrebbe fare il pilota, ma alla fine preferisce dedicarsi allo scrivere, dopo che ha sposato Helen Holm, la figlia dell’allenatore di lotta nella scuola locale. Garp avrà da lei due splendidi bambini, ma il suo breve romanzo “Guanti magici” è ben misera cosa a paragone di “Sospetto sessuale”, scritto dalla madre, lanciata ormai clamorosamente tra le celebrità e pronta a far carriera anche politica, soprattutto per il successo in campo femminile. Jennie, tra l’altro, ha trasformato la sua bella casa in riva al mare in una comunità di donne sole, che si sono tagliate la lingua in segno di solidarietà con una ragazza – Ellen James – violentata da un bruto e mutilata essa pure. Là è stata accolta anche una certa “Roberta”, transessuale già membro di una squadra sportiva. Mentre il mite Garp scrive e si occupa volentieri di casa e figli, la moglie – diventata presto insegnante – s’innamora di un giovane allievo. La ragazza di costui la scopre ad un incontro con l’innamorato, scrive a Garp e questi, rientrando una sera a casa con i bambini, piomba con la propria automobile sulla macchina dei due amanti, dove la donna per ripararsi si intratteneva “per l’ultima volta” con lo spasimante. Purtroppo nello scontro perde la vita il piccolo Walt, mentre il fratello di questi, Duncan, e Garp restano feriti. Poi la vita riprende, Garp scrive un libro su Ellen James, l’amore rifiorisce tra i due coniugi ed una femminuccia colmerà il vuoto lasciato in famiglia. Quanto a nonna Fields, essa si presenta come candidata votatissima alle elezioni politiche, forte del suo successo per il proprio libro. Ma una fucilata anonima la uccide in pieno comizio. Alla fine di una commemorazione indetta da un gruppo di femministe nuovaiorchesi, Garp interviene, travestito da donna e in compagnia di Roberta, ma, riconosciuto, viene sballottato e cacciato. Fa appena in tempo a firmare il suo libro nelle mani di Ellen James, recatasi appositamente sul posto, che poco dopo cade ucciso da alcuni colpi di rivoltella.

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.