Il Mio migliore amico

Il Mio migliore amico
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • Tendenza LGBT QQ
  • Media voti utenti
    • (14 voti)
  • Critica
Varie

Cast

Il Mio migliore amico

François (Daniel Auteuil) è un antiquario di successo. Durante una cena per il suo compleanno, la sua socia gli fa notare… che non ha un amico! Un’agenda piena di incontri, appuntamenti e relazioni non basta a dimostrare di avere degli amici. La sfida è lanciata: François avrà dieci giorni per presentare il suo migliore amico! Nel taxi di Bruno (Dany Boon): inizia a setacciare Parigi alla ricerca di ex compagni di scuola, conoscenti, possibili amici, senza rendersi conto che, forse, proprio quel conducente di taxi potrebbe risolvere il suo problema…
«François pensa di usare il denaro per attrarre la simpatia, ma denaro e amicizia sono in antitesi, la vera amicizia è disinteressata. Purtroppo, in una società in cui tutto ha un prezzo, è diffusa la tendenza a pensare che si possa comprare tutto. E spaventoso», dice il regista che ha scelto come coprotagonista un tassista «perché è l´incontro occasionale per tutti. E mi piace l´idea che la socia di François nella galleria d´arte sia un´omosessuale, perché avrebbe potuto essere «il migliore amico», senza l´ambiguità che a volte è alla base di un´amicizia tra un uomo e una donna. Ma ho evitato lo stereotipo della lesbica scegliendo Julie Gayet, una donna bella e seducente».

Visualizza contenuti correlati

Condividi

7 commenti

  1. zonavenerdi

    Il film cverte su una sorta di scommessa.Francois deve dimostrare di avere amici. Ma chi ha davvero amici non ha bisogbno di fare una ricerca. O li hai o non li ha. E poi gli amici non sono uno status simbol. Il mio giudizio è diviso. L’idea del film è davvero pessima. La trama è carina e ci si diverte anche …

  2. Film che si può definire commedia, sebbene si apre con un funerale.. A tratti fa ridere e anche riflettere sui rapporti che si hanno con gli altri, sul valore dell’amicizia.. Un personaggio apparentemente minore è lesbica..

Commenta


Varie

Vedi il Sito italiano www.luckyred.it/ilmiomiglioreamico

“Il film si apre con un funerale; una scena perfetta per struttura, ritmo e dialoghi, nella quale con pochi tratti si delinea in maniera completa la personalità del protagonista, François. Un antiquario di successo che antepone il suo lavoro a tutto e tutti.
Inconsapevolmente è solo, la sua condizione gli è ignota, fino alla sera in cui, durante una cena, la sua socia glielo fa notare: “Al tuo funerale non ci sarà nessuno”. Per François questa rivelazione è come un fulmine a ciel sereno: “Ma se non sono libero per pranzo prima di tre settimane!”.
Da qui parte la scommessa, motore del film, trovare il miglior amico entro dieci giorni.
E’ esilarante, il modo in cui François stila una lista di possibili amici, le sue ingenue richieste per capire come possa nascere un’amicizia, l’apprendistato per diventare simpatico al prossimo. Tutta la prima parte è realmente comica, senza mai essere superficiale, i dialoghi sono brillanti e definiscono perfettamente le diverse personalità dei due protagonisti…” (Elisa Giulidori – Filmup.com)

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.