Millennium - Uomini che odiano le donne

Millennium - Uomini che odiano le donne
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • Tendenza LGBT L
  • Media voti utenti
    • (1 voti)
  • Critica
Guarda il trailer Varie

Cast

Millennium - Uomini che odiano le donne

Primo dei tre rifacimenti targati USA dei romanzi di Stieg Larsson conosciuti col nome “Millennium”. Nel 1966 Harriet Vanger scompare durante una riunione di famiglia sull’isola abitata dal potente clan dei Vanger, che ne sono anche i proprietari. Benché il corpo della donna non sia mai stato ritrovato, dopo quarant’anni, lo zio è convinto che sia stata assassinata e che l’autore del delitto sia un membro della sua stessa famiglia. Per indagare sull’accaduto, lo zio assume il giornalista economico in crisi Mikael Blomkvist e la hacker tatuata e senza scrupoli Lisbeth Salander. Dopo aver collegato la scomparsa di Harriet a una serie di grotteschi delitti avvenuti una quarantina d’anni prima, i due investigatori cominciano a dipanare una storia familiare oscura e sconvolgente. Ma i Vanger sono gelosi dei loro segreti, e Blomkvist e Salander scopriranno di cosa siano capaci per difenderli… Anche nel film americano viene sottolineata la bisessualità della protagonista, insistendo però maggiormento sul momento etero della sua infatuazione per il giornalista (anche con una scena d’amore tra i due, dove però Daniel Craig quasi scompare). La sua storia con Miriam Wu (che si considera lesbica e non bisessuale), interpreta da Elodie Yung, rimane sullo sfondo. S’incontrano al Mill, un locale di Stoccolma, poi la vediamo a letto con l’amica quando il giornalista arriva a casa sua.

Visualizza contenuti correlati

Questo film al box office

Settimana Posizione Incassi week end Media per sala
dal 17/02/2012 al 19/02/2012 15  112.212  950
dal 10/02/2012 al 12/02/2012 6  478.528  1.351
dal 3/02/2012 al 5/02/2012 4  905.230  2.080

Condividi

Un commento

  1. zonavenerdi

    A me che di solito non piaciono i thriller, devo dire che questo è davvero un bel film. Poi, finalmente un protagonista non perfetto, ma che nonostante tutto riesce a sbrogliare la matassa della storia collaborando con altri (da umano e non da super-eroe). Da notare anche la co-protagonista e l’evoluzione del suo personaggio, da lesbica vendica uomini (e ne avrebbe il motivo nonostante io non approvi tali vendette) a quasi angelo-custode di uomo che combatte la sua stessa battaglia.

    Un bel film perchè appassiona, perchè non ti fa scollare gli occhi dal video fino alla fine e perchè i due personaggi principali sono in evoluzione dall’inizio alla fine …

Commenta


Varie

This English-language adaptation of the Swedish novel by Stieg Larsson follows a disgraced journalist, Mikael Blomkvist (Daniel Craig), as he investigates the disappearance of a wealthy patriarch’s niece from 40 years ago. He is aided by the pierced, tattooed, punk computer hacker named Lisbeth Salander (Rooney Mara). As they work together in the investigation, Blomkvist and Salander uncover immense corruption beyond anything they have ever imagined.

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.