Menopausa Ribelle

Menopausa Ribelle
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • Tendenza LGBT LLL
  • Media voti utenti
    • (0 voti)
  • Critica
Guarda il trailer Varie

Cast

Menopausa Ribelle

Therese Clerc non ha alcun dubbio: “La vita di una donna inizia con la menopausa!”. A 85 anni è ancora un’instancabile femminista, responsabile della Baba Yaga House, un progetto coabitativo dedicato alle over 65, ultimo di una lunga lista d’iniziative tese al rafforzamento della coscienza al femminile. Anche dopo una certa età: la vecchiaia come una nuova occasione. Sesso compreso. Adele Tulli ha vinto nel 2011 il TGLFF con il documentario ‘365 without 377’. (TGLFF)

Condividi

Commenta


trailer: Menopausa Ribelle

Varie

“Menopause is when a woman’s life begins!”
With these words, Therese Clerc starts to describe her experience of ageing. 85 years old, Therese is a militant feminist whose passion for politics and women’s rights has driven her life. The Baba Yaga House, an innovative co-housing project for women over 65, is the latest of her many projects to empower women.
Rebel Menopause is the intimate portrait of an extraordinary woman and her inspiring ideas on ageing as a ‘time of complete freedom’.

————–

Ottantasei anni e una grinta senza paragoni. La storia di Therese Clerc è quella di una lotta per l’emancipazione femminile che dura da più di sessant’anni. La sua incredibile figura è raccontata in ‘Rebel Menopause’, un documentario scritto e girato da Adele Tulli, che ha curato tutte le riprese video del primo tour internazionale di Ferite a Morte.
Therese ci mostra la sua vita, le sue amiche, la sua filosofia, guidandoci alla scoperta di ‘The Baba Yaga House’, il progetto innovativo di co-housing per donne con più di 65 anni che lei stesso ha fondato: un mondo alternativo, legato all’ambiente e alla socialità, con casa a Montreuil, nella periferia di Parigi.
Il documentario è stato presentato ai Goldsmiths Screen Doc di Londra. (feriteamorte.it)

—————–

“È un inno alla libertà che non conosce frontiere, tanto meno quelle dell’età, il documentario Rebel menopause di Adele Tulli, in programmazione qui in Francia al Creteilfimsdefemmes giunto alla sua trentaseiesima edizione (fino al 23 marzo, info su http://www.filmsdefemmes.com). Thérèse Clerc, la più nota femminista di Montreuil, classe 1927, già tra le figure del toccante Les invisibles di Sebastien Lifshits, che riunisce le storie degli omosessuali a viso aperto del ‘900, racconta la sua vecchiaia e risale alla scoperta della libertà avvenuta per lei a 46 anni. Sposata a venti e divorziata a quaranta, Thérèse Clerc entra nel mondo del lavoro e realizza che le piacciono le donne. La menopausa coincide con la presa di coscienza che «la biologia non è un destino» come diceva Simone de Beauvoir nel 1949 e che il destino le donne possono farselo da sé. Un piglio inalterato anima Thérèse oggi che ha 87 anni. Dopo aver fondato la casa delle donne a Montreuil la vediamo impegnata a mettere su la Maison de Babayagas: «La vita è deliziosa – dice -, il piacere da vecchie continua», e la morte? «è l’ignoto, non è detto che non sia affascinante»….” (L’Unità)

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.