Mannequin

Mannequin
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • Tendenza LGBT G
  • Media voti utenti
    • (0 voti)
  • Critica
Varie

Cast

Mannequin

Jonathan Switcher è un simpatico ragazzo di Philadelphia che, costretto a trovarsi un qualsiasi lavoro, colleziona una serie di licenziamenti, poiché si ostina a mettere un pizzico di creatività in ogni cosa anche banale che faccia. E’ bravissimo a fabbricare manichini presso la ditta “Prince”, dove fa anche il vetrinista e dove è finalmente assunto dalla anziana presidentessa, che egli ha salvato da un pericolo, giusto davanti alla facciata del grande magazzino. Uno dei suoi manichini, quando è solo con lui e a tutti invisibile, si anima e assume le sembianze di una graziosa principessa egiziana vissuta sotto i Faraoni, e ora rediviva… Il film, dove tutti i personaggi sono presentati come caricature, non è granchè, ma vale la pena di essere visto per il personaggio scheccante di Hollywood Monrose (Meshach Taylor), l’assistente di Jonathan e l’unico che non lo prende in giro per essersi innamorato di un manichino. Hollywood guida una sgargiante cadillac (che per non dare nell’occhio copre con una coperta ancora più vistosa), è stereotipato al massimo ma sia per le battute che dice (le migliori del film) che per la sua parte, diventa uno dei personaggi più amabili del fim.

Condividi

Commenta


Varie

Contiene finale:

… Il manichino (di nome Emmy) e la vetrina di “Prince” attirano grandi folle, il che inasprisce gli umori di un’altra grossa ditta locale – la “Illustre” – le cui vendite diminuiscono. Consigliato dalla ex-ragazza di Jonathan il presidente della “Illustre” cerca di compromettere il giovanotto (promosso intanto vicepresidente), il quale, assolutamente invasato del suo manichino vivente, viene prima fatto passare per un pervertito, poi sollecitato a lasciare la ditta. Per di più, il capo di questa ha ormai intuito che il segreto del successo del ragazzo sta proprio in Emmy. Così il manichino viene rapito, ma Jonathan tenta di recuperarlo da una macchina tritatutto, dove la sua ex ragazza, arrabbiata perché gelosa di “quell’altra” ha scaricato tutti i manichini dei reparti. Jonathan arriva in extremis e salva la sua creatura la quale divenuta donna convola a giuste nozze con l’innamorato.

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.