Malarazza: una storia di periferia

Malarazza: una storia di periferia
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • Tendenza LGBT G
  • Media voti utenti
    • (0 voti)
  • Critica
Guarda il trailer

Cast

Malarazza: una storia di periferia

Rosaria (Stella Egitto) è una giovane mamma, moglie di Tommasino Malarazza (David Coco), esponente di una nota famiglia mafiosa del quartiere Librino a Catania. Se una volta il nome Malarazza faceva tremare chi lo pronunciava, oggi non è più così e Tommasino è solo un boss in declino, privo di mezzi e denaro.
Costretta a sposarsi perché rimasta incinta, Rosaria viene maltrattata e umiliata sistematicamente dal marito, che le chiede persino i soldi che guadagna giornalmente con il suo lavoro in lavanderia. La donna ha paura a ribellarsi e può contare solo sull’aiuto di suo fratello Franco (Paolo Briguglia), uomo colto con cui si sfoga e confida. Franco è però anche un transessuale che vive ai margini della società, ricevendo clienti in un pied-à-terre all’interno del quartiere di San Berillo. È proprio qui che la giovane si rifugia una notte dopo aver portato via di casa il figlio Antonino (Antonino Frasca Spada) ma entrambi vengono immediatamente rintracciati e il ragazzo viene riportato a casa dal padre. Qui il giovane comincia a frequentare il giro di spaccio gestito dai coetanei del quartiere, che prendono ordini dal boss emergente Pietro (Cosimo Coltraro), detto U Porcu. Quando suo padre morirà Antonino e Rosaria avranno la possibilità di iniziare una nuova vita, lontana da quel luogo vissuto quasi come una prigione, e dal quel nome così ingombrante da portare. La libertà però è spesso difficile da ottenere, specialmente per chi, in un quartiere del genere, ha visto o sa troppo…proprio come Antonino.

Condividi

Commenta


trailer: Malarazza: una storia di periferia

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.