Lilies

Lilies
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • Tendenza LGBT GGG
  • Media voti utenti
    • (33 voti)
  • Critica

Cast

Lilies

“Quebec, 1952. Il cardinale Bilodeau si reca in un carcere di massima sicurezza per sentire la confessione di Simon Doucet, detenuto vicino alla fine e condannato per omicidio. Ma non appena l’alto prelato entra nel confessionale, si trova di fronte ai suoi antichi peccati.
L’estate del 1912 è cruciale per il destino di tre diciottenni, in lotta con la propria identità, la loro coscienza e le aspettative dei loro genitori. L’amore del giovane Simon per il coetaneo Vallier, la sua attrazione per la bella Lydie Ann e la devastante gelosia di Bilodeau avrà conseguenze tragiche, i cui misteri, troppo a lungo tenuti nascosti, verranno rivelati soltanto 40 anni dopo.
‘E’ facile riconoscere gli spunti che sono alla base del film di Greyson, tratto dal testo teatrale Les Feulettes di Michel Marc Bouchard (che ha curato la sceneggiatura): Marat/Sade, Antonia’s Bird e qualche incursione Shakespeariana. Ma John Greyson li combina in modo così intrigante che il risultato è quello di una veste del tutto nuova’
Sean Means, Film.com. “.

Visualizza contenuti correlati

Condividi

9 commenti

  1. thediamondwink

    Diverso sai soliti stereotipati film di amori e sofferenze del genere, la storia viene raccontata in maniera magistrale e, direi, originale. Di fronte ad un pubblico inesistente, viene rivelata una teatrale storia d’amore e conflitti, che porta a una morte per gelosia, quella gelosia che distrugge gli animi e le menti e che divora la persona sino alla morte. Belle le interpretazioni, molto poetiche, l’ho trovato eccezionale!

  2. perles75

    Questo film potrebbe non piacere ad alcuni per la sua messa in scena dichiaratamente teatrale, per una storia che si dipana in tempi piuttosto lenti e per un certo manierismo nella disposizione.
    Molti altri invece, me compreso, lo troveranno bellissimo e poetico. Tutto il film si basa su un gioco di illusioni di teatro nel teatro estremamente originale (certo altri film così non ci sono) e raffinato, con momenti molto toccanti. È molto bello l’effetto di alcune scene in cui la “realtà” interrompe bruscamente la narrazione.

    A questo vanno aggiunti una storia d’amore veramente commovente e un cast nel suo complesso eccellente. Un’esperienza da provare, 8(8.5 se si potesse)/10.

  3. Soledad

    Bello, davvero bello. Meravigliosamente acerbi i due giovani protagonisti, meravigliosamente amare le loro versioni reali. E’ un film che sa vagamente di francese, e che è malinconicamente europeo. Bravi i canadesi : )

  4. MJFlion

    semplicemente sopraffino! eccezionale brent carver in uno splendido ruolo, grandissomo poi tutto il cast. film dall’atmosfera geniale!
    da vedere vedere vedere

  5. La cinematografia canadese ,per coloro che possono appezzare,è veramente arrivata a livelli
    eccelsi.Ovvio mi riferisco alle pellicole “di nicchia”.Una considerazione :le leggi fanno la cultu
    ra e le relazioni sociali.Basta considerare che dagli U.S.A.molte coppie si spostano in questa
    Terra Promessa per regolarizzare la loro convivenza.

Commenta


Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.