Lianna - un amore diverso

Lianna - un amore diverso
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • Tendenza LGBT LLLL
  • Eros
  • Media voti utenti
    • (12 voti)
  • Critica
Varie

Cast

Lianna - un amore diverso

Sposata e con prole, Lianna (Griffiths) si innamora della sua insegnante di psicologia. Di colpo si fa il vuoto intorno al lei: ma, dopo tanta soffrenza, c’e spazio per la speranza. Spaccato della classe media americana nello stile dimesso e antispettacolare per cui si è fatto conoscere il regista (che interpreta il macho Jerry). Sembra però di avere a che fare con personaggi preconfezionati anziché con persone reali e complesse. Si ha l’impressione che un gran numero di donne scelgano di vivere come lesbiche perché hanno incontrato uomini che le maltrattavano: basterebbe che gli uomini fossero più gentili con le loro donne che non verrebbero mai abbandonati dalle loro mogli o fidanzate per un’altra donna. Film forse troppo sopravvalutato, pur nobile nei suoi intenti.

Condividi

9 commenti

  1. Ashley_87

    Posso capire che in un certo senso le persone omosessuali che guardano un film come questo si sentono meno prese in giro perchè effettivam al giorno d’oggi l’omosessualità è vista come un peccato, una cosa sporca,qualcosa da nascondere ma nn credete che invece è proprio un film “leggero” come imagine me & you o tanti altri che possono in un certo senso aiutare una persona “meno larga di vedute” a capire che nn c’è niente di male in tutto questo?A far vedere l’omosessualità in maniera diversa,quasi normale?Poi nn dico assolutam che questo nn sia un bel film,anzi lo guarderò sicuramente nei prossimi giorni e sarò in grado di giudicare se è o meno un bel film,semplicem nn mi è piaciuto quello che poteva passare con quel commento.Posso essere in un certo senso d’accordo ma non è scontato che sia un film”migliore” o piu positivo solo perchè è piu realistico,tutto qua.

  2. Ashley_87

    Premetto che nn ho visto il film e che quindi nn posso dare giudizi in merito ma leggendo i commenti sinceramente nn mi è piaciuto quello di Saula.Sono una di quelle “donnette” che ha trovato il film imagine me & you molto carino ma nn per questo mi ritengo una donnetta(che poi nn ho ben capito il senso).Sono consapevole del fatto che è un film leggero che affronta l’omosessualità in maniera quasi normale come alla fine dovrebbe essere e purtroppo quasi mai è ma io credo che secondo me ce ne dovrebbero essere molti di piu di film cosi e ti spiego il xkè.Da quello che avete detto di questo film ho capito che è molto triste,forse piu realistico perchè immagino affronti l’omosessualità come in realtà è al giorno d’oggi e quindi con la “non accettazione”,l esclusione e quant altro ma mi spiegate cosa c’è di positivo in tutto questo?

  3. Saula85

    bello e triste. forse troppi dialighi psicologici ma molto realisti, e Lianna verrà abbandonata da tutti compresi i figli. non è un film per donnette da finali un po patetici alla imagine me & you. l’amore è molto piu spesso non come sognare a occhi aperti o vedere angeli che suonano l’arpa

  4. Qualcuno ha questo film?
    Lo cerco da molto tempo..
    Io ho tanti film a tema, possiamo fare uno scambio..
    Se qualcuno ce l’ha risponda qui..
    Poi eventualmente ci scambiamo l’email..

    Grazie

Commenta


Varie

Lianna prende una cotta per Ruith, docente di psicologia in un corso da lei frequentato. Madre di un tredicenne e di una bimba decenne, spesso in urto con Dick suo marito – uomo metodico, precario dal punto di vista professionale e non alieno da avventurette con le allieve di un corso di storia del cinema da lui tenuto nella cittadina in cui la famiglia risiede – Lianna crede di trovare in Ruith conforto e calore. Ma l’altra, che è anche più anziana di lei, è lesbica dichiarata ed ha facile gioco nella sua opera di seduzione. Le due donne diventano amanti e Lianna va ad abitare da Ruith, poiché il marito, irritato dal tradimento (e poi “con una donna”!) l’ha cacciata di casa e darà più tardi ai ragazzi spiegazioni fin troppo esplicite a riguardo della madre. Presto però Lianna dovrà trovarsi un alloggio e un sia pur modesto lavoro: Ruith, infatti, comincia poco a poco ad allontanarla da sé, accampando da prima la necessità di evitare chiacchiere nell’ambiente della scuola, togliendo poi all’amica l’incarico di una ricerca a suo tempo a lei affidata. Solo raramente ed occasionalmente Lianna incontra i figli: essa respinge anche le profferte amorose di un collega di Dick e frequenta un locale, insegnatole da Ruith, dove si incontrano donne lesbiche, in cerca di avventure. Un giorno Ruith confessa a Lianna di avere un’altra “amica”, una certa Jane e che tra pochi mesi andrà a tenere le sue lezioni altrove: il rapporto fra le due donne si trascina ormai stancamente, un rapporto che per la donna più matura è stato poco più che una sbandata, ma che ha profondamente turbato Lianna. Dick non ottiene la cattedra cui con tanta ambizione aspirava: anche lui è fallito, Lianna è destinata ad una vita viziosa e solitaria: le resta solo l’amicizia di lunga data e la pazienza di Sandy, dalla quale può farsi liberamente vedere in lacrime per la propria sconfitta.

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.