Lama tagliente

Lama tagliente
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • Tendenza LGBT G
  • Media voti utenti
    • (2 voti)
  • Critica
Varie

Cast

Lama tagliente

Affascinante ritratto di un uomo mentalmente ritardato che viene rilasciato dopo 25 anni di prigione (aveva ucciso da ragazzino la madre e l’amante con un rasoio). Vediamo però come egli sia ora una persona pacifica e molto sensibile. L’amicizia con un ragazzino intelligente gli restituisce serenità e fiducia. Le cose cambieranno quando conoscerà la famiglia dell’amico. Molto piacevole il personaggio del datore di lavore della madre dell’amico: una figura gay che difficilmente possiamo vedere sugli schermi, fuori e libero da qualsiasi stereotipo gay abituale. Un film interessante che merita di essere visto.

Condividi

Un commento

  1. Jim Puff

    Film affascinante che racconta la vita di un “ritardato mentale”, la vita nell’ospedale psichiatrico, l’uscita nel mondo e il rientro.
    Affronta con profondo sentimento molti aspetti della realtà: l’amicizia con un ragazzino, un rapporto di reciproca fiducia con un gay, i fantasmi del passato, ed anche una lettura personale della bibbia.
    Commovente!

Commenta


Varie

Da piccolo Karl, ritardato di mente, ha sorpreso la madre insieme ad un bellimbusto e li ha uccisi tutti e due con una lama lanciata da una fionda. Rinchiuso in un ospedale psichiatrico, esce dopo 25 anni contro la propria volontà. Trovato lavoro come operaio, Karl conosce il giovane Frank che diventa suo amico e convince la madre Linda a farlo andare ad abitare con loro. Per casa gira anche il compagno di Linda, Doley, uomo rissoso e opportunista. Karl capisce che Doley finirà per rovinare la vita di Frank, proprio come i suoi genitori hanno fatto con lui, però non sa se aspettare e stare a guardare oppure intromettersi per proteggere l’amico. Quando la situazione peggiora, Karl cerca di fare pace con il suo terribile passato e affronta il padre, solo e malato. Questi però si oppone e nega persino di avere un figlio. Karl ora ha le idee più chiare, capisce che non si può venire a patti con il male, e decide di aiutare Frank, qualunque possano essere le conseguenze. Incontrato Doyle, lo uccide e poi chiama la polizia. Di nuovo rinchiuso in carcere, getta lo sguardo malinconico fuori dalla finestra.

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.