Je suis Annemarie Schwarzenbach

Je suis Annemarie Schwarzenbach
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • Tendenza LGBT LLL
  • Media voti utenti
    • (0 voti)
  • Critica
Guarda il trailer Varie

Cast

Je suis Annemarie Schwarzenbach

Annemarie Schwarzenbach era una figura brillante della società bohemien degli anni ’20. Scrittrice di talento, lesbica, tossicodipendente, giramondo, con ammaliante fascino androgino e – con grande disappunto della sua tirannica madre filo-nazista – anche anti-fascista. La fotografa berlinese Marianne Breslauer l’ha descritta come la più bella creatura che avesse mai incontrato. La Schwarzenbach morì giovane, all’età di 34 anni. Rimase dimenticata fino agli anni ’80, quando i suoi libri hanno cominciato ad essere ripubblicati e la sua biografia ricostruita. La regista Véronique Aubouy non si limita qui a salvare Annemarie Schwarzenbach dall’oblio, ma la trasporta nel presente. Sedici giovani attori di entrambi i sessi interpretano diversi ruoli per rappresentare la Schwarzenbach, i suoi amici e le amanti. La forza e il fascino di questa figura e le sue oscillazioni tra i generi sessuali, diventano qui un progetto collegiale. Inizia come un provino per il ruolo di protagonista in un film sulla vita della romanziera svizzera, in cui i giovani attori sono invitati ad associare le loro biografie a quella della scrittrice, e finisce in una danza di relazioni in cui i confini tra realtà e recitazione sono sempre più sfocati.

Condividi

Commenta


trailer: Je suis Annemarie Schwarzenbach

Varie

A film casting in Paris. Young actresses (and actors) try to incarnate the Swiss writer and traveler Annemarie Schwarzenbach (1908-1942). In order to get the role of this emblematic and sulfurous figure of the late 30’s, child of the ‘lost generation’, antifascist and gay, this actors play scenes of her life, try to assume poses of hers from photos, and talk about their own life through the prism of her fascinating and ambiguous personality. A portrait arises, singular and multiple, public biography and intimate memory, drawn up by the woman of the past as well as by the young generation of 2014. Slowly, a reconstituted and collective figure emerges and encounters an own fictitious life.

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.