Happy Campers

Happy Campers
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • Tendenza LGBT Q
  • Media voti utenti
    • (15 voti)
  • Critica

Cast

Happy Campers

Finalmente una storia di giovani in campeggio senza il solito serial killer (alla fine del film uno dei protagonisti dice la stessa cosa ma aggiunge che non è poi così vero perchè ognuno è stato il killer di se stesso). Dei giovani studenti di college (intorno ai 19 anni) diventano animatori e controllori di un campo estivo per ragazzi e ragazze delle scuole medie inferiori. Il responsabile del campeggio viene presto messo temporaneamente fuori gioco da un provvidenziale fulmine: la scena è quindi tutta dei nostri eroi! Abbiamo una storia d’amore che fatica a prendere piede tra Brad Renfro e Dominique Swain, i due protagonisti, circondati da un gruppetto di ragazzi e ragazze che cercano di imitarli, senza troppo successo. I bambini fanno da sfondo a questi affari amorosi come il coro nelle tragedie greche (sic!). A noi interessa particolarmente Keram Malicki-Sánchez (Jasper) che si dichiara subito come gay provocando solo una brevissima ritrosia nei maschietti che comunque lo accettano molto bene. Keram si innamora pure lui del bel (?) Renfro col quale ad un certo punto potrebbe anche andare a letto se solo riuscisse a vincere una banale scommessa (non possiamo dirvi chi vince). In ogni caso Keram si rifugia molto bene in una storia col cuoco del campeggio. Molto bello nel film che la sua omosessualità non venga nascosta nemmeno ai bambini, favorendo addirittura qualche coming out infantile. Anche le nostre amiche lesbiche trovano pane per i loro denti nei ripetuti tentativi (quasi hard) che Jaime King fa per conquistare la bella Dominique Swain. Insomma un film divertente e accattivante che si distacca dai soliti film giovanilisti e collegiali per le piccanti situazioni ed il linguaggio assai libero, che in America gli è costato la R di Restricted. Anche da noi deve avere spaventato la distribuzione che lo ha fatto uscire solo in DVD senza alcuna promozione e sta godendo ora qualche passaggio sui canali satellitari. Se vi piace il genere non perdetelo!

Condividi

3 commenti

  1. zonavenerdi

    Inanzitutto vorrei fare un appunto per i gestori del forum. Sky chiama questo film “Maial Campers” e non “Happy Campers”; non so chi abbia ragione. La storia gay è quasi inesistente; viceversa una storia prevale su tutti. L’idea del film era banale, ma si sarebbe comunque creare un film godibile, invece è tutto così patetico e scontato …

  2. Jim Puff

    Il quiz di questo film (che solo i masochisti del cinema riusciranno forse a risolvere dopo aversi sciroppato la visione) è: sono + stupidi e immaturi i bambini del campeggio o i loro giovani assistenti?
    Ben venga il serial killer, ma il consiglio è di prendersela con regista e sceneggiatori così in futuro ci evitiamo accozzaglia di scenette arraffazzonate e mosce!
    La storia gaia non si discosta dalla mediocrità dilagante del film.
    Per palati ultrasemplici!

Commenta


Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.