Gypo

Gypo
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • Tendenza LGBT LL
  • Media voti utenti
    • (6 voti)
  • Critica
Varie

Cast

Gypo

Tre vite monotone si separano e poi tornano insieme in questa drammatica e potente opera prima inglese. Tasha, una giovane rifugiata dalla Repubblica Ceca, e sua madre, vivono in una carovana sulla costa del Kent. Vivono ai margini della società, inosservati, facendo i lavori che trovano e dicendo che stanno aspettando il passaporto inglese. Tasha è soccorsa da una ragazza del posto e portata nella sua famiglia, dove trova la comprensione della madre Helen, ma fa esplodere la difficile situazione famigliare. Il film diviso in tre parti ci mostra la vicenda secondo i tre punti di vista dei componenti di questa famiglia. Helen è sposata con Paul da 25 anni. Vivono una vita monotona e fredda. Helen è disperata e vorrebbe cambiare la situazione. Paul, amaro, ipocrita e bigotto, è stanco di vivere così poveramente ed è sull’orlo di una crisi. La sua più grande paura è però proprio quella dei cambiamenti. La catastrofe arriva quando viene alla luce un sentimento inaspettato.

Condividi

Commenta


Varie

Helen è sposata con Paul da venti anni. Vive una vita monotona e congelata. Nelle loro vite arriva Tasha, una profuga rom della Repubblica Ceca, in attesa di un passaporto britannico e della libertà. Gypo, narrato nelle tre prospettive dei personaggi, svela come la disintegrazione di una normale famiglia proletaria si compia quando vengono liberate emozioni inattese. Viaggio nel cuore della famiglia disfunzionale britannica, Gypo mostra come le paure delle periferie e il sensazionalismo dei media abbiano alimentato i miti che circondano i profughi. Ultimo film ad avere ottenuto il certificato Dogme 95. (TGLFF)

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.