Garbage

Garbage
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • Tendenza LGBT Q
  • Media voti utenti
    • (0 voti)

Cast

Garbage

Phanishwar è un tassista di Goa che vive con una giovane donna, Nanaam, apparentemente muta, legata con una lunga catena fissata al muro dell’appartamento. Nanaam dorme su un tavolo e cucina per lui. La loro sembra una relazione strana ma tranquilla. Phanishwar è un fervente sostenitore del guru estremista di destra Baba e diffonde il suo odio nei dibattiti sui social network. Un giorno egli incontra una ragazza, Rami, studentessa in medicina, che cerca un rifugio a Goa dopo essere rimasta vittima della vendetta del suo ex ragazzo, che ha diffuso in rete un video pornografico girato di nascosto con lei protagonista. Phanishwar diventa il suo autista mentre segretamente la perseguita online.
Questa storia di vendetta, elegantemente girata, ruota attorno a due donne, esposte a diverse forme di oppressione. All’inizio Q si prende tutto il tempo necessario per sviluppare gli eventi, facendo poi qualche deviazione queer, finché nel finale le cose non cambiano radicalmente. Quando il martirio femminile si trasforma in una rappresaglia, il regista utilizza immagini estreme per descrivere la decostruzione cinematografica della mascolinità indiana. Garbage è un dramma politico che mette in discussione i concetti prevalenti di genere, libertà e fede nell’India al giorno d’oggi. Ha dichiarato il regista:”Vedo la spazzatura come una potente metafora dell’esistenza umana. Sono scioccato dal livello di violento patriarcato e dall’apatia che mi circonda. L’india sta cambiando, risucchiata in un abisso di incomprensioni e illusioni, fortemente favorito dai principali sentimenti religiosi. C’è una imminente minaccia di implosione del fragile tessuto sociale che colpisce tutti. La spazzatura è il mio modo di cercare di capire la tensione.”
Il regista indiano Q (Qaushiq Mukherjee) non ha paura delle polemiche, era già accaduto sette anni fa con le infuocate passioni che agitavano i protagonisti del suo debutto cinematografico Gandu. Presentato alla Berlinale 2018, in concorso per il Teddy Award.

synopsis

A young, seemingly mute woman has been fixed to the wall of an apartment with a long metal chain. She is being kept as a slave in the home of taxi driver Phanishwar, where she sleeps on a table and cooks for him. Phanishwar is a fervent supporter of the right-wing extremist guru ‘Baba’ and spreads his hatred in the commentary sections of social networks. One day he meets a young woman, Rami, who has had to go underground in Goa after a secretly filmed sex video in which she appeared went viral on the internet. He becomes her driver, whilst secretly stalking her online.

Condividi

Commenta


Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.