Il Folle Sogno di un Mondo Impossibile

Il Folle Sogno di un Mondo Impossibile
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • Tendenza LGBT Q
  • Media voti utenti
    • (0 voti)
  • Critica
Guarda il trailer Varie

Cast

Il Folle Sogno di un Mondo Impossibile

“Il Folle Sogno di un Mondo Impossibile” è un mediometraggio realizzato da attori-ospiti della Casa Alloggio “La Sorgente” (per persone sieropositive o in AIDS, Como – Italia), da giovani attori volontari e da attori professionisti. La storia è ispirata al romanzo “Il Don Chisciotte della Mancia”.
Come il personaggio narrato da Cervantes combatteva contro i mulini a vento, i ragazzi della Comunità racconteranno la storia, scritta da loro, di un loro compagno immaginario, in lotta contro l’emarginazione e l’ignoranza verso l’AIDS e la diversità, ma sempre pronto a difendere i suoi sogni e ideali inseguendo un mondo migliore.
Il progetto è l’ultima parte di un percorso artistico e creativo iniziato nel 2010 presso la Comunità “La Sorgente” di Como, nel quale hanno collaborato l’esperta in Storytelling Autobiografico Francesca Marchegiano, l’artista Elena Redaelli, l’attrice e regista teatrale Valentina Ferrari, il regista cinematografico Mauro Cozza ed il gruppo musicale Sulutumana.L’intento dei laboratori è stato quello di rivolgersi agli ospiti della Comunità, stimolando la valorizzazione delle diverse identità e capacità artistiche, attraverso percorsi drammaturgici, musicali e teatrali, migliorando al contempo le capacità di recupero individuale, e l’integrazione con il resto del gruppo.
Lo scopo del progetto “Il folle sogno di un mondo impossibile” è oggi quello di rivolgersi anche all’esterno della Comunità, portando il film nelle scuole medie inferiori e superiori per attivare, in seguito alla visione della storia, un libero dibattito a scopo informativo e preventivo.
Per questo, nel film recitano anche alcuni giovani attori esterni alla Comunità, così da creare il giusto grado di rispecchiamento e identificazione nei propri compagni di scuola, oltre ad alcuni attori professionisti che hanno collaborato con entusiasmo al progetto.
Siamo convinti che l’AIDS sia un tema ancora troppo poco conosciuto dagli adolescenti, e crediamo che una storia narrata in prima persona da chi è stato segnato dalla malattia, con la giusta dose di leggerezza e intensità, possa aiutarci a fare prevenzione. (Valentina Ferrari)

Condividi

Commenta


trailer: Il Folle Sogno di un Mondo Impossibile

Varie

In the film, the guests of a community for people affected by HIV or AIDS, recite a story thought up by them, inspired by the novel ‘Don Quixote.’ Just like the character written by Cervantes fought against windmills, the actors tell the story of their imaginary companion who is fighting against exclusion and ignorance about HIV and diversity, who is always ready to defend his dreams and ideals for pursuing a better world.

NOTE DEI REGISTI:

Il film, prodotto da Emmecidue Studio per la Fondazione Somaschi Onlus ed il Lions Club di Cernobbio, è stato realizzato con gli ospiti della casa alloggio La Sorgente che si occupa di persone in AIDS e sieropositive. La storia di Don Chisciotte riscritta dagli ospiti-attori è diventata una sceneggiatura e poi un mediometraggio nel quale hanno recitato anche attori professionisti ed è stata presentata al Festival di Cannes 2014 nella sezione Short Film Corner. Si sono interessati a noi alcuni giornali locali e nazionali e stiamo portando il film nelle scuole per informare i giovani riguardo ad una malattia che non ha mai smesso di essere pericolosa. Noi crediamo che il nostro lavoro sia bello e utile e per questo motivo ci stiamo rivolgendo ad altre realtà che si occupano del medesimo problema per capire se è possibile collaborare per diffondere, condividere e far parlare. Da soli stiamo facendo dei passi avanti, ma siamo sicuri che insieme si possa andare più lontano. (Valentina Ferrari, Mauro Cozza)

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.