La Finestra di fronte

La Finestra di fronte
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • Tendenza LGBT GGG
  • Media voti utenti
    • (307 voti)
  • Critica

Cast

La Finestra di fronte

Un anziano signore che ha perduto la memoria viene ospitato da Giovanna e Filippo, una giovane coppia con due figli. Insieme a Lorenzo, che abita nel palazzo di fronte, Giovanna cercherà di ricostruire l’identità dell’anziano signore, che si scoprirà essere un omosessuale con un pesante ricordo segreto, ma al tempo stesso scoprirà di aver perso lei stessa il ricordo dei propri sentimenti. L’opera di ricostruzione della vita dell’uomo andrà in parallelo con l’indagine sul mondo della giovane signora in cui le passioni sono state cancellate e sostituite da surrogati.

Visualizza contenuti correlati

Condividi

23 commenti

  1. zonavenerdi

    Film molto bello per atmosfera e dinamica della trama. Magnifiche, poi le interpretazioni degli attori e la colonna sonora.Film che si può seguire non solo con l’ottica del personaggio di Giovanna; ma da un certo punto in poi anche da quella del fratello Lorenzo.

  2. zio Jim

    Un buon film di Ozpetek che però non mantiene tutte le promesse e si appiattisce man mano che avanza. La Mezzogiorno, Filippo Nigro e Massimo Girotti sono veramente bravi, altrettanto non può dirsi di Raoul Bova la cui recitazione è veramente “ingessata”.

  3. zio Jim

    Un buon film di Ozpetek che però non mantiene tutte le promesse e si appiattisce man mano che avanza. La Mezzogiorno, Filippo Nigro e Massimo Girotti sono veramente bravi, altrettanto non può dirsi di Raoul Bova la cui recitazione è veramente “ingessata”.

  4. oltreparis

    un film perfetto, poetico, struggente, passionale.
    la scena alla finestra sulle note di historia de un amor è davvero sublime, ma tutte le altre sono poco meno intense. un grande film davvero, dalla fotografia alla regia.
    Giovanna Mezzogiorno e Filippo Nigro sono davvero impeccabili, non amo molto Bova ma in questo film, in quel ruolo non riesco ad immaginare un altro attore.
    la colonna sonora più che perfetta.

  5. istintosegreto

    Molto emozionante la storia d’amore gay. Struggente il racconto dell’anziano, sulla sua decisione di salvare coloro che lo emarginavano, e lasciare morire l’amore della sua vita.
    Grande la Mezzogiorno, ma da sola non basta. Purtroppo il bellissimo quanto inespressivo Bova non la aiuta.

  6. Il film di Ozpetek che preferisco.
    Il testo della lettera è molto poetico e vero..
    Io una volta ho avuto la fortuna di amare in quel modo.. Ci sono emozioni, sensazioni, che, se non si ha la fortuna di provare, non si possono capire.. Ci sono persone che passano nella nostra vita, ma che (sebbene ci si lascia e, possibilmente, non si vedrà mai più quella persona) non se ne andranno mai da dentro di noi.. La nostra vita, dopo certi amori (a volte anche uno solo) non è più la stessa.. Nel bene e nel male.. Davide Veroli mi ricorda il protagonista di ‘nuovo cinema paradiso’.. che non riuscì mai ad amare veramente e profondamente un’altra persona, perchè si portava dentro il peso dell’assenza del suo primo amore..

  7. Hai ragione anche per me vale una sola G. In realtà un pò per tutti i film andrebbe rivisto il criterio di classificazione. Io penso che siano state attribuite tre G solo per il fatto che è un film di Ozpetek. Chissà se il webmaster ci legge, magari potrebbe aprire una funzionalità sul sito per ogni film dove ogni utente esprime una sua valutazione e alla fine, fatta una media ponderata, si avrebbe la classificazione per quel film. Chissà!

  8. Valmònt

    Non ci trovo nulla di originale in questo film! L’idea della “finestra di fronte” è presa spudoratamente da “Una giornata particolare”, di Ettore Scola, con gli splendidi Sofia Loren e Marcello Mastroianni. E’ un film piacevole da vedere, con una meravigliosa colonna sonora e una buona interpretazione della Mezzogiorno. E nient’altro. Qui in Italia si tende a sopravvalutare esageratamente i film: appena un regista gira un film accettabile, come in realtà ciascun film dovrebbe essere, già si grida al capolavoro! Voto: 7

  9. filma originale ed innovativo per chi non ha i paraocchi, bellissima la colonna sonora, indimenticabile la scena del ballo e degli sguardi che dicono la veritò sfidando il mondo, scena che non ricordo aver visto in nessun altro film

  10. questo per me è il film più bello di Ozpetec, in quanto penso sia originale, gli altri (specialmente le fate ignoranti ma pure saturno contro) purtroppo solo copiati da seconda pelle di Gerardo Vera

  11. Francesco

    Film banalissimo e palloso, uscito solo per sfruttare il successo del precedente “Le fate ignoranti”.
    I film di Ozpetek sono tutti uguali e banali, con pretese di essere grandi opere d’arte ma che altro non sono che polpettoni pieni di merda!

  12. Magnifiche interpretazioni, manifici attori e colonna sonora. un film profondo ma divertente e appassionante da seguire sulla memoria e sull’amore che va al di là del tempo, delle barriere sociali, delle incomprensioni e della vita stessa.

Commenta


Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.