Eating Out 2: Sloppy Seconds

Eating Out 2: Sloppy Seconds
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • Tendenza LGBT GGG
  • Eros
  • Media voti utenti
    • (164 voti)
  • Critica

Cast

Eating Out 2: Sloppy Seconds

Questo film è il primo caso di un sequel di un film a tematica gay. Il primo film della serie ha incassato il 1000% di quanto speso per realizzarlo. Cambia il regista ma la factory è la stessa. Fin dove siete disposti ad arrivare per conquistare la persona dei vostri sogni? In “Eating Out”, Kyle convinceva il suo compagno di stanza etero a fingersi gay per conquistare le ragazze. Ora, con l’aiuto di Gwen e Tiffany, Kyle finge di essere eterosessuale per conquistare Troy, il nuovo tipo (modello di nudi) arrivato in città. Marc, l’ex ragazzo di Kyle, è inorridito dal piano e decide di dare la caccia al confuso Troy con una sua tattica personale. Chi riuscirà a conquistarlo per primo? Nel mondo di “ragazzo mangia ragazzo” e “ragazzo mangia ragazza” di questo film, gli obiettivi vengono raggiunti, i confini sessuali sono ignorati e le soluzioni non sono mai quelle che vi aspettate.

Condividi

21 commenti

  1. alonewolf

    Frizzante, divertente, in alcuni punti sottilmente sensuale (il servizio fotografico omoerotico di Gwen, ma soprattutto la lezione di cunnilingus!), anarchico e liberatorio nello sbeffeggiare la stupidità dei circoli “coming in” (l’orgasmo in cabina del gay represso è una scena quasi liberatoria). Molto migliore del primo per ritmo, recitazione e dialoghi.

  2. thediamondwink

    Ho gradito di più questo che il primo. Sicuramente ogni tanto ci vuole un po’ di frivolezza, mi ha fatto ridere, ma allo stesso tempo, riflettere dell’ottusità di certi stereotipi americani riguardanti l’omosessualità

  3. Film decisamente leggero ma apprezzabile. Come con il precedente Eating Out ci si ritrova catapultati in una sorta di versione gay di “American Pie” in cui il cruccio esistenziale di tutti i protagonisti (genitori e professori inclusi) risulta essere il sesso. Perchè non vederlo: abbastanza irreale e scontato. Perchè vederlo: di sicuro farà piacere agli occhi e dopotutto è utile farsi anche qualche risata! Voto 10… al figo di turno. E solo a lui.

  4. istintosegreto

    Decisamente meglio del primo, al quale avevo concesso un 6 molto stiracchiato. Interessante l’idea di inserire nella trama il gruppo di sostegno per coloro che vogliono guarire dall’omosessualità. Meglio ridere di certe stronzate… perché succedono veramente. Ricordate quella canzone presentata vergognosamente a Sanremo qualche anno fa? Bene, il film sembra fatto apposta per completarla: “Luca era gay, adesso sta con lei… ma tra un paio d’anni tornerà più gay di prima perché non riuscirà a trattenere la voglia di cazzo!!!”.

  5. De La Croix

    A mio parere anche in questo caso, il regista avrebbe fatto meglio a fermarsi al numero 1. So che è uscito anche il terzo, ma non l’ho ancora visto. La mia impressione è che in questo film ci siano manzi a non finire…e basta. I personaggi non hanno nulla di particolare anche se ad ogni modo non lo trovo malvagio come film.

  6. L’ho trovato con i sottotitoli in italiano. Mi è piaciuto molto.. Nella sua leggerezza, il film manda dei messaggi importanti.. La diversità, in ogni sua forma, può convivere in modo sereno con altre diversità.. Anche la bisessualità, spesso invisa agli stessi omosessuali, alla fine ne esce vincente e accettata..(e non con qualche tragedia, come spesso succede..)..Quello che accade nel film io lo penso da sempre per gli ambienti omofobi, cattolici, politici italiani.. Se si riuscisse a sputtanare ogni giorno, continuamente, qualche gay velato, omofobo e ipocrita, che di giorno osteggia i diritti dei gay, ad es. in Parlamemto, mentre di notte sniffa coca e va con uomini, trans, forse la finirebbero di impedire all’Italia di entrare tra i paesi civili, istituendo FINALMENTE leggi per i diritti civili!! Ma comunque la colpa è anche, abbondantemente, dell’opposizione italiana, totalmente inconsistente e inadeguata, che non riesce a cacciare questa banda di delinquenti che ci governa!!!

  7. Woobinda

    Il protagonista (il fidanzato tradito) è simpaticissimo, fa in continuazione delle smorfie esilaranti, alla Jim Carrey, anche se forse non sono propriamente naturali. L’altro protagonista, il fidanzato traditore, è decisamente carino con un sorriso malizioso ed uno sguardo che taglia come una falce. Si mostra anche nudo e ha una gradevolissima dotazione genitale. Il manzo, Marco Dapper, non è un gran attore ma è decisamente “bbono” e nudo è uno spettacolo assoluto. Peccato sia troppo depilato. Insomma, un filmetto senza pretese e girato in economia ma che piace per la sua ironica sexy esplicita sfacciataggine che nella cinematografia italiana non eisterà mai, neanche tra 10 anni. Due culture troppo diverse…

  8. Woobinda

    Ho appena finito di vedere il film in versione originale. In Italia non credo verrà mai trasmesso, troppo esplicito. E’ un film carino, piuttosto sexy ed ironico ma senza tirarsela troppo. La recitazione è così così, i due protagonisti Kyle e Marc sono i migliori. Marco Dapper (Troy) è un manzo che non finisce più, bbono! Al 9′ minuto compare completamente nudo per alcuni secondi ed è uno spettacolo MERAVIGLIOSO. Ha un fisico e una “struttura” genitale semplicemente splendidi. Ah, gli americani…

Commenta


Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.