Douches froides

Douches froides
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • Tendenza LGBT G
  • Eros
  • Media voti utenti
    • (11 voti)
  • Critica
Varie

Cast

Douches froides

Mickael è un giovane diciassettenne, a scuola se la cava bene, con gli amici anche. Le sue due passioni sono il judo e la fidanzata, le sue due croci una madre nevrotica e un padre alcolizzato. Ai problemi familiari fanno eco altre preoccupazioni di ordine finanziario. L’imminente torneo di judo porta Mickael a stringere amicizia con Clement, un nuovo acquisto della squadra. Diversi per condizione sociale, i due amici sono affiatati nello sport e nella passione per Vanessa, fidanzata di Mickael, al cui fascino anche Clement presto cede. Vanessa si troverà al centro di un menage a trois sconvolgente. Inseriamo questo film su queste pagine perché, pur non essendoci personaggi gay, l’esibizione dei corpi, le intense amicizie e il menage a trois possono essere un forte richiamo per il pubblico omosessuale.

Visualizza contenuti correlati

Condividi

Un commento

  1. istintosegreto

    Non si tratta di un film a tematica gay.
    Si tratta di un triangolo.
    Da principio abbiamo l’avvicinamento tra Mickael e Clément. Due ragazzi di due ceti sociali diversi, che condividono la passione per il judo. Mickael non è geloso di Clément, nonostante questi sia più bello e più abbiente di lui. Anzi, si fida del suo nuovo amico al punto da condividere con lui anche la fidanzata. Il ménage a trois non porta mai nulla di buono e questo film ne è la conferma. Però è interessante assistere all’evoluzione delle passioni dei protagonisti, che compiono l’ultimo tratto di cammino verso il mondo degli adulti.

Commenta


Varie

Tre diciassettenni, la bella Vanessa, Michael e Clement, vivono insieme il passaggio all’età adulta. Hanno alle spalle famiglie diverse con cui fare i conti, ma tutti e tre cercano di superare insieme le difficoltà e trovare una risposta agli interrogativi propri dell’adolescenza, a partire da quelli più semplici, come decidere se sia più efficace il judo, di cui Michael è appassionato, o il karate. Piccoli drammi si consumano: una madre stacca la corrente elettrica in casa pensando che presto il mondo verrà distrutto. Grandi dolori: un padre che beve troppo e troppo spesso. Piccoli dilemmi: come si spreme fino all’ultimo un tubetto di dentifricio? Grandi crisi adolescenziali: come perdere otto chili in sei settimane? I tre cercano di capire come realizzare il loro più grande desiderio: passare una notte tutti e tre insieme in una stanza d’albergo.

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.