The Delphi Effect

The Delphi Effect
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • Tendenza LGBT Q
  • Media voti utenti
    • (8 voti)
  • Critica
Guarda il trailer

Cast

The Delphi Effect

Ron Oliver abbandona per questo film la serie sull’investigatore privato Donald Strachey e compagno per presentarci un’altro thriller che ha comunque per protagonista un ex agente segreto gay, Jacob Keane (interpretato da Robert Gant, militante gay ed eroe di Queer as Folk USA), costretto ad abbandonare il compagno e la figlia (avuta per comune accordo con una coppia lesbica) in seguito al riapparire, dopo 17 anni, della sua ex amante e collega Marta, bisognosa di aiuto dopo che le è stata cancellata la memoria. Con l’assistenza di Yale, un ufficiale Nato, realizzano che qualcuno è a caccia di alcuni codici custoditi nella loro mente, grazie ai quali è possibile accedere a un ricchissimo conto bancario… Niente problematiche gay, trapassate, ora solo eroi gay, ma sempre in … incognito o quasi! (Temiamo però che la versione italiana abbia subito dei tagli, alcune scene riportate nelle immagini che vedete a fianco non si sono viste, tipo carezze o scene sulla spiaggia, per cui il compagno risulta essere solo un suo dipendente, ecc. – colpa anche di Fourlab, la società che ha venduto il film a Sky?)

Condividi

2 commenti

  1. the delphy effect ovvero della assoluta inutilità.Mi spiace per il regista ,molto apprezzato nella serie dei Coniugi Strachey e per il protagonista Robert Gant .Ma anche la solidarietà dovuta ai propri “simili” ha i suoi limiti

  2. Marco Mori

    bah, la trama è decisamente interessante, ma è sviluppata male. 3/4 del film sono ambientati a milano, ma anche un fesso capirebbe che non si tratta della reale Milano, i dialoghi originali in italiano in sottofondo sono pessimi e le scritte tipo “tasi” al posto di taxi fanno presumere un budget veramente limitato. l’ho visto in uK e anche qua sinceramente mi sa che c’erano scene tagliate perchè non si capiva se il protagonista fosse o meno gay. da apprezzare il fatto che l’omosessualità non sia il centro della storia, ma un semplice dato di fatto: c’è una storia e i protagonisti sono “anche” omosessuali, era ora di uscire dallo stereotipo gaycentrico. possiamo parlare di gay anche senza parlare di omosessualità, no? comunque,se potete, guardate qualcos’altro.

Commenta


trailer: The Delphi Effect

https://youtube.com/watch?v=b8COYRoSlCg%26color1%3D0xb1b1b1%26color2%3D0xcfcfcf%26feature%3Dplayer_embedded%26fs%3D1

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.