Delitto al Blue Gay

Delitto al Blue Gay
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • Tendenza LGBT T
  • Media voti utenti
    • (11 voti)
  • Critica
Varie

Cast

Delitto al Blue Gay

Film giallo banale e stereotipato che vorrebbe sfruttare l’ondata di liberalismo seguente agli anni ’70, ma che invece rimane ancorato ad una visione caricaturale e in fondo omofoba.

Visualizza contenuti correlati

Condividi

Un commento

  1. grandejoe

    Talmente sgangerato da essere innocuo e, stranamente, per nulla omofobo. Anche se, sia chiaro, l’omosessuale viene sempre dipinto come una travesta e nient’altro. Dunque ‘rassicurante’ per i più. La non eccezionale resa economica lo rese l’ultimo della serie.

Commenta


Varie

In uno stravagante locale dove si esibiscono travestiti, il Blue Gay, viene commesso un assassinio; una delle stelle dello spettacolo, Lino Sandulli in arte Nadia viene trovato ucciso nel suo camerino. L’ispettore Nico Giraldi, è incaricato di svolgere le indagini. Si sospetta la prima “donna” del locale, Alfredo Melli in arte Colomba Lamar e quindi Nico con l’aiuto di Venticello, un amico ladruncolo e confidente, si mette sulle sue tracce e si finge infatuato di lui. Ma qualcuno ostacola le indagini: Venticello viene picchiato duramente, lo stesso Nico sfugge ad un agguato mortale. L’ispettore borgataro intuisce che Kurt Linder, regista tedesco frequentatore del locale ed amico dell’ucciso, ha a che fare con delitto. Per colpa del caso complicato Nico rischia di veder distrutta la sua famiglia poiché la moglie Angelina che lo crede a New York lo scopre invece nel locale malfamato e vuole la separazione. La vicenda si concluderà per il meglio; il colpevole è Kurt Linder che viene arrestato a Berlino; egli è infatti un agente del KGB il quale per incarico dei superiori ha fatto rapire il padre dell’ucciso, un fisico nucleare, e soppresso l’artista in quanto scomodo testimone. Nico può finalmente tornare in famiglia dove ogni equivoco si è chiarito.

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.