Curry, amore e fantasia

Curry, amore e fantasia
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • Tendenza LGBT LLL
  • Media voti utenti
    • (207 voti)
  • Critica

Cast

Curry, amore e fantasia

Una sorprendente storia d’amore che unisce lo spirito scozzese allo spettacolo bollywoodiano. Seguiamo il destino di una famiglia di Glasgow, gli Shahs, e del loro premiato ristorante indiano, The New Taj. La vicenda è raccontata attraverso gli occhi di Nina, una giovane scozzese-asiatica che deve risolvere una personale crisi di identità. Nina, sei anni prima, aveva abbandonato la casa dopo una lite col padre e si era trasferita a Londra, ma quando il padre improvvisamente muore, è obbligata a rientrare. Tornando riallaccia i rapporti con un suo amico d’infanzia, Bobbi, una drag queen stile Bollywood, e con Lisa, una carismatica giovane donna che ora possiede metà ristorante. Nina scopre subito il segreto di suo padre: il ristorante è stato selezionato per l’importante competizione di “The Best of the West Curry”. Nei turbolenti giorni che seguono, Nina, aiutata da Lisa, s’impegna testardamente per vincere la competizione. Ma tutto diventa più difficile quando Nina s’accorge di essersi innamorata. Saranno ricambiati i suoi sentimenti? E, nel caso, come reagirà la sua famiglia? Nel film la musica popolare del Punjab si mescola a danze tradizionali scozzesi in bellissimi numeri musicali stile Bollywood. Un film che richiama “Sognando Beckham” ma centrato più sulle problematiche dell’identità sessuale anzichè quelle dell’integrazione.

Condividi

24 commenti

  1. msSchneeheide

    Carina la storia, bella l’atmosfera hindi-scozzese e gli inserti bolliwoodiani, il tema mangereccio e colori e musiche caldi e vivaci. La prima volta non l’ho notato, ma in effetti la Conn non è del tutto convincente e la Fraser sorride un po’ troppo… Comunque consigliato

  2. totta28

    A me come film è piaciuto, anche se sono d’accordo con chi sostiene ci sia di meglio. Lo trovo un film carino, ma non sensazionale, una bella storia d’amore anche se abbastanza scontata e prevedibile già dalle battute iniziali.

  3. totta28

    A me come film è piaciuto, anche se sono d’accordo con chi sostiene ci sia di meglio. Lo trovo un film carino, ma non sensazionale, una bella storia d’amore anche se abbastanza scontata e prevedibile già dalle battute iniziali.

  4. Molto carino! per chi lo volesse sapere l’attrice Shelley Conn (Nina) ha interpretato ancora una lella ( questa volta da etero che diventa lella) in un telefilm che si chiama Mistresses.
    La speranza è sempre l’ultima a morire!!! : )

  5. vorrei solo segnalare che Soggettiva 2008 sarà dedicata al cinema. una sezione importante sarà proprio su Pratibha Parmar, faremo vedere quasi tutte le sue opere. La rassegna sarà realizzata in collaborazione con Gender Bender (dal 28 ottobre al 2 novembre) e la retrospettiva sarà dal 29 ottobre al 31 ottobre. Il 31 ottobre sarà presente la Parmar. Tutto ciò a Bologna.

  6. Tonieka

    due grandi attrici come nina e lisa, pronte a tutto per fare spazio all’amore tra una spezia e l’altra, molto romantico, musiche molto belle. Un bel 10 al film e alle attrici 🙂

Commenta


Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.