Il Cuore altrove

Il Cuore altrove
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • Tendenza LGBT G
  • Media voti utenti
    • (1 voti)
  • Critica
Varie

Cast

Il Cuore altrove

Mettiamo questo film in questo elenco perché inizia come un film gay, col professorino timido interpretato da Neri Marcorè che dorme in stanza con Nino D’Angelo (!) e gli intima il rischio di diventare ‘invertito’ come un suo parente che aveva dormito in stanza con uno sconosciuto. E poi perché Toppetti ha il ruolo secondario di un gay che lavora in una sartoria vaticana e in una esilarante scena al cimitero viene ripreso da Giannini che lo esorta a non sculettare almeno quando va in bicicletta.

Condividi

3 commenti

  1. Pupi Avati è omofobo. Non lo sapevo, ora non guarderò più i suoi film (che per altro non mi sono mai piaicuti più di tanto) e diffonderò la notizia. Il noto regista ha firmato il documento contro i ”nuovi diritti” insieme ad altri che osano definirsi ‘intellettuali’. Sul web si trova la notizia con tutti i dettagli

Commenta


Varie

Nei primi anni del 1900, Nello Balocchi, figlio del sarto di Papa Pio X, è un trentacinquenne timido e impacciato che i genitori mandano a insegnare in un liceo di Bologna nella speranza che riesca a superare la timidezza e a diventare un uomo di mondo. Nella pensione gestita da Arabella, Nello divide la stanza con Domenico, un barbiere napoletano, che lo inizierà ai segreti dell’altro sesso. Ma Nello, che si rivela subito un ottimo insegnante, non ha fortuna con le donne finchè non andrà a un tè danzante in un istituto per donne non vedenti. Sarà l’incontro con Angela Gardini, una bella e spregiudicata ragazza che ha perso la vista in un incidente, ad aiutarlo a vincere ogni impaccio.

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.