The Circle (2014)

The Circle (2014)
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • Tendenza LGBT GGG
  • Media voti utenti
    • (5 voti)
  • Critica
Varie

Cast

The Circle (2014)

Il film di Stefan Haupt, attraverso la decennale storia d’amore di due uomini, scopre l’affascinante universo di una delle prime comunità di liberazione gay. “Il Cerchio” era il nome di un’organizzazione clandestina nata a Zurigo nei primi anni ’40 che aveva come principale obiettivo la sopravvivenza al regime nazista e poi la lotta per la conquista dei diritti degli omosessuali. Veniva pubblicata anche una rivista dallo stesso titolo, che arrivava in tutta Europa ed anche oltreoceano. Il Circolo promuoveva iniziative varie, tra le quali gli incontri fissi del mercoledì, le gite estive e anche un ballo in maschera al Teatro Neumarkt di Zurigo, dove arrivavano fino a 800 persone omosessuali da tutta Europa. Fu proprio a questo evento che il timido insegnante Ernst Ostertag (Matthias Bühler) incontra Röbi Rapp (Sven Schelker) e nasce la loro lunga storia d’amore. Ernst vuole combattere per poter vivere la sua omosessualità anche alla luce del sole, fuori dal Circolo, senza dover perdere il proprio lavoro di insegnante. Röbi vuole in ogni modo difendere il loro amore, il primo della sua vita. In seguito ad un omicidio avvenuto negli ambienti omosessuali si scatena la caccia al gay con una forte repressione che mette in pericolo la sopravvivenza del Circolo. Ernst e Röbi, pionieri dell’emancipazione gay, affronteranno insieme tutte le battaglie e la dura repressione che arriva fino agli anni ’90. Saranno la prima coppia gay a registrarsi nel 2003. Uno dei redattori della rivista “Il Cerchio” è interpretato da Anatole Taubman, attore molto famoso in Svizzera e visto nel ruolo del cattivo Elvis nel film di James Bond “Quantum of Solace”. Taubman ha dichiarato alla stampa: “Ho sentito come molto importante questo film che porta l’attenzione su una difficile situazione sociale e sono felice che faccia saper al mondo che il primo movimento di liberazione gay è nato a Zurigo”. Un terzo del film, molto bene amalgamato, è in stile documentario.

Visualizza contenuti correlati

Condividi

Un commento

Commenta


Varie

Founded in the early 1940s, the network around the magazine ‘Der Kreis’ (’The Circle’) was the only gay organisation to survive the Nazi regime. It blossomed during the post-war years into an internationally renowned underground club. Legendary masked balls at the Theater am Neumarkt in Zurich provided 800 visitors from all over Europe with a secret and safe space to act out their ‘otherness’ in a self-determined way. It is there that timid teacher Ernst Ostertag falls in love with drag star Röbi Rapp. Ernst searches for a way to fight for his gayness to be accepted as normal outside the boundaries of ‘The Circle’ network without losing his employment as a teacher. Röbi champions the joint fruition of their love. Following a murder in the gay community, violent repression against gay people also endangers ‘The Circle’ network.
Stefan Haupt’s new film uncovers the fascinating universe of one of the first gay liberation communities. Enriched by impressive conversational records with Ernst Ostertag and Röbi Rapp, the film depicts a decades-long love story – made taboo by society – and reveals the couple’s inspiring self-knowledge and courage. (Berlinale 2014)

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.